Martedì, 16 Ottobre 2018
SCUOLA

Esami di maturità sempre più vicini per 509 mila alunni: il 20 giugno via agli scritti

Si avvicinano i temuti esami di maturità che quest’anno riguarderanno 509.307 tra studentesse e studenti, fatti salvi gli esiti degli scrutini finali. Di questi, 492.698 sono candidati interni. Sono 25.606 le classi coinvolte nell’Esame, 12.865 le commissioni. La prima riunione plenaria delle commissioni è fissata per lunedì 18 giugno, alle ore 8.30. La prima prova scritta, italiano, è fissata per mercoledì 20 giugno 2018 alle ore 8.30, per una durata massima di 6 ore.

La seconda prova è in calendario giovedì 21 giugno alle ore 8.30. La durata dipende dalle discipline che caratterizzano gli indirizzi ed è variabile dalle 4 alle 8 ore, tranne che per alcuni indirizzi, come i Licei musicali, coreutici e artistici, dove la prova può svolgersi in due o più giorni. La terza prova, assegnata da ciascuna commissione d’esame, è in calendario lunedì 25 giugno, a partire dalle ore 8.30.

Esattamente come lo scorso anno, la commissione, nella predisposizione della terza prova, potrà tenere conto, ai fini dell’accertamento delle competenze, delle abilità e delle conoscenze, anche delle esperienze condotte con l' Alternanza Scuola-Lavoro, stage e tirocinio, e della disciplina non linguistica insegnata tramite la metodologia CLIL. Il colloquio orale potrà partire da eventuali esperienze condotte in Alternanza o in tirocinio.

L’Alternanza non sarà invece requisito di ammissione all’Esame, novità che scatterà solo dal prossimo anno come previsto dal decreto legislativo 62 del 2017 e come ribadito di recente alle scuole con una circolare di sintesi sull'argomento. La quarta prova, che si effettua nei Licei e negli Istituti tecnici presso i quali sono presenti i progetti sperimentali di doppio diploma italo-francese Esabac ed Esabac Techno e nei Licei con sezioni ad opzione internazionale spagnola, tedesca e cinese, è programmata per giovedì 28 giugno alle 8.30.

Le studentesse e gli studenti candidati per gli indirizzi di studio Esabac sono 7.688, tutti interni, seguiti da 283 commissioni. Per gli indirizzi di studio Esabac Techno le candidate e i candidati sono 327, tutti interni, seguiti da 20 commissioni. Dallo scorso anno vengono fornite indicazioni anche sull'uso delle calcolatrici scientifiche e/o grafiche nella seconda prova. Quelle ammissibili sono state rese note con una circolare di marzo e chi vorrà usarle dovrà consegnarle il giorno della prima prova scritta per consentire alla commissione d’esame i necessari controlli. Vietati smartphone e tablet.

Per preparare gli esami di Stato praticamente tutti gli studenti faranno affidamento esclusivamente su sé stessi, confermando il dato che, storicamente, vuole lo studio solitario la strada maestra per ripassare alla vigilia della maturità. Più di 9 ragazzi su 10, infatti, nelle prossime due settimane si tapperanno in casa per tentare di incamerare il maggior numero di informazioni prima dell’inizio dell’esame. Un sondaggio di Scuola.net ha poi accertato che la metà dei maturandi (50%) per la preparazione si affiderà principalmente ai tradizionali testi scolastici.

L'alternativa più valida sembra essere il computer (30%), ovviamente connesso online: 7 su 10 lo accenderanno per navigare su Internet e approfondire i concetti scritti sul libro. Smartphone e tablet? I ragazzi non li vedono come strumenti didattici: li userà solo 1 su 10. Lo scorso anno il numero dei diplomati fu pari al 99,5% degli esaminati mentre si è arrestato il trend positivo degli studenti ammessi a sostenere l’esame di maturità.(ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X