Martedì, 14 Agosto 2018
LEGA-M5S

Conte, fiducia anche alla Camera. Polemiche perché non ricorda il nome di Piersanti Mattarella

Il governo Conte ottiene la fiducia alla Camera con 350 voti a favore, 236 contrari e 35 astenuti.

La proclamazione del risultato della votazione è stata salutata da un lungo e forte applauso della maggioranza in piedi e con un coro da stadio al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che veniva abbracciato dai ministri.

Con le dita, Conte ha fatto il gesto di restituire l'applauso ai deputati. Nella concitazione, una deputata di M5S è scivolata a pochi passi dal banco del governo.

Solo i deputati di Pd e Fi ed alcuni di Fdi, e nessuno di Lega e M5S si è alzato in piedi quando il capogruppo del Pd ha ricordato in Aula alla Camera Piersanti Mattarella. Delrio lo ha fatto stigmatizzando l'esitazione del presidente del Consiglio nel ricordare il nome del fratello del Capo dello Stato assassinato dalla mafia. "Piersanti si chiamava, Piersanti!", ha urlato, mentre i colleghi di Pd e Fi si levavano in piedi ad applaudire e vedendo i deputati M5S restare fermi, dai dem si è urlato loro: "Alzatevi!".

IN AGGIORNAMENTO

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X