Giovedì, 21 Giugno 2018
A ROMA

Eleonora Abbagnato di nuovo nei panni dell'eroina Manon: un titolo che amo molto

Eleonora Abbagnato torna Manon per il Teatro dell’Opera di Roma, stella assoluta di un titolo «che amo molto», dice, nella celebre creazione di Kenneth MacMillan.

Per la prima volta in scena al Costanzi dal 25 al 31/5 e il 24 con l’anteprima giovani 'vietato ai maggiori di 26 anni', e prima volta anche per la Abbagnato (etoile all’Opera di Parigi e direttrice del Ballo a Roma) «in un balletto classico a serata intera in questo teatro», come ricorda il sovrintendente Carlo Fuortes, la Manon di MacMillan, eorina drammatica dal romanzo dell’Abbé Prévost oggi nel repertorio di 33 compagnie nel mondo, sarà interpretata dall’etoile ospite Friedemann Vogel nel ruolo di Des Grieux e Benjamin Pech in quello di Monsieur G.M., insieme all’étoile del Teatro dell’Opera di Roma Alessandra Amato nei panni della maitresse e i primi ballerini Manuel Parruccini, Claudio Cocino, Susanna Salvi in quelli di Monsieur G.M., Des Grieux, Manon.

A dirigere le note di Jules Massenet, il mestro Martin Yates.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X