Lunedì, 23 Luglio 2018
NUOVO GOVERNO

Contratto con la Lega, M5s al voto online: "Nessuna misura per il Sud? Colmeremo gap con Nord"

contratto M5s Lega, governo, Sicilia, Politica
Matteo Salvini e Luigi Di Maio al tavolo della trattativa sul contratto di governo e sul nome del premier

Dopo diversi giorni di trattative arriva il testo definitivo del contratto di governo M5S-Lega. Il testo è pubblicato sul blog delle Stelle dove un link conduce direttamente alla versione telematica del programma su cui, oggi, gli iscritti del Movimento voteranno.

ECCO IL TESTO DEL CONTRATTO

E parte il voto online degli iscritti fino alle 20 di oggi. Di Maio pubblica un post con un video in cui si ripercorrono le immagini della campagna elettorale del Movimento. E spiega che nel contratto "c'è la qualità della vita delle mamme che lavorano, ci sono i giovani della mia generazione che pensano al futuro, ci sono le famiglie in difficoltà, ci sono i lavoratori che hanno diritto a un salario dignitoso, gli insegnanti vittime di una riforma scellerata, gli italiani che sono emigrati all'estero, ci sono gli anziani che mantengono intere famiglie con la propria pensione, ci sono gli imprenditori che fanno grande il made in Italy, ci sono le forze dell'ordine che tutelano la nostra sicurezza, ci sono i pescatori, ci sono le vittime di reati di violenza che non devono essere lasciati soli dallo Stato".

E ancora: "Abbiamo lavorato più di 70 giorni per arrivare fino a qui e proporre quanto tutti insieme abbiamo detto in campagna elettorale. Poi questo week end i nostri attivisti, i nostri iscritti, i nostri portavoce saranno nelle piazze di tutta Italia per far conoscere i contenuti di questo contratto", continua ancora Di Maio.

Nessuna politica ad hoc per il Sud è prevista nel contratto di governo tra Lega e M5s che tuttavia si propongono di colmare il gap Nord-Sud con l'insieme di politiche indicate nel patto di governo. "Con riferimento alle Regioni del Sud - si legge nella bozza definitiva del contratto - si è deciso, contrariamente al passato, di non individuare specifiche misure con il marchio "Mezzogiorno", nella consapevolezza che tutte le scelte politiche previste dal presente contratto (con particolare riferimento a sostegno al reddito, pensioni, investimenti, ambiente e tutela dei livelli occupazionali) sono orientate dalla convinzione verso uno sviluppo economico omogeneo per il Paese, pur tenendo conto delle differenti esigenze territoriali con l'obiettivo di colmare il gap tra Nord e Sud".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X