Sabato, 26 Maggio 2018

Mad for science, concorso premia anche miglior comunicazione

Salute e Benessere
Francesca Pasinelli (S) direttore generale Telethon e Raffaella Cesaroni conduttrice SKY tg24
© ANSA

TORINO - "Qualità in tutta l'articolazione del progetto ma anche molta coerenza". È quello che cerca nel progetto vincitore la giuria di 'Mad for science', il concorso per i licei scientifici piemontesi promosso da DiaSorin per promuovere la ricerca scientifica.

A spiegare le caratteristiche che deve avere l'idea vincente è la presidente della giuria, Francesca Pasinelli, direttore generale della Fondazione Telethon. "È preferito - dice - un progetto che affronti un tema e lo sviluppi nelle diverse dimensioni, anche con l'idea di fornire un risultato che possa essere fruibile dall'intera scuola non solo a livello sperimentale ma anche come contributo finale, magari con una pubblicazione".

Per questa seconda edizione, oltre al primo premio è previsto un riconoscimento per la miglior comunicazione. "I progetti - spiega la Pasinelli - sono tutti belli e la qualità di quelli di quest'anno è straordinariamente elevata. Ma il modo in cui vengono divulgati è fondamentale perché imparare a fare buona divulgazione scientifica è centrale per far diventare la scienza oggetto di discussione allargata. E questa - conclude - è una delle finalità di 'Mad for science'".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X