Lunedì, 17 Dicembre 2018
ESECUTIVO VERDEGIALLO

Governo, vertice notturno Di Maio-Salvini: rispunta l'ipotesi staffetta per la premiership

governo lega-m5s, Governo M5s Lega, nuovo governo, Luigi Di Maio, Matteo Salvini, Sicilia, Politica
Luigi DI Maio dopo il vertice pomeridiano con Matteo Salvini

Il vertice notturno tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio, l'ultimo della estenuante giornata di trattative milanesi tra M5S e Lega, avviene all'hotel President, in pieno centro a Milano. È un vertice lungo che vede sul tavolo il nome del futuro premier del governo giallo-verde. Un nome che, al momento, non solo non trapela ma è ancora avvolto da dubbi.

Nell'ottovolante della trattativa le ultime ore della sera vedono tornare in auge la soluzione politica. Ma chi? Spunta il ticket Riccardo Fraccaro-Giancarlo Giorgetti, con quest'ultimo che, con il passare delle ore, aumenta le sue chance di andare a Palazzo Chigi. Ma spunta anche un'altra ipotesi, quella, iniziale, della staffetta tra Di Maio e Salvini. Un'ipotesi che, secondo alcune fonti a conoscenza della trattativa, avrebbe visto la contrarietà della Lega.

Allora, a fine serata, si resta lì, sulla sfida tra un leghista e un pentastellato, con l'opzione di una figura terza che non si può, al momento, ancora escludere e che leverebbe dall'impaccio M5S e Lega ma avrebbe l'effetto collaterale della scelta tecnica.
Una volta che Salvini lascia l'albergo restano nella hall i membri della delegazione pentastellata: Vincenzo Spadafora, Stefano Buffagni, Pietro Dettori, oltre a Di Maio.

A tarda notte il gruppo lascia l'albergo. Parole di cauto ottimismo da Di Maio. Ma l'impressione è che forse oggi il nome del premier potrà avere, in caso l'intesa vada a buon fine, l'ok dei due partiti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X