Venerdì, 20 Luglio 2018
POST-CONSULTAZIONI

Lega, Salvini: "Non lascio Berlusconi. Governo Pd-M5s? Accordo contro natura"

accordo m5s pd, governo m5s pd, Lega, nuovo governo, Matteo Salvini, Sicilia, Politica
Matteo Salvini

PORDENONE. «I giornali di oggi dicono che lunedì lascerò Berlusconi? Capisco perché vendano sempre di meno. Non è vero che accadrà. Non vedo perché dovrei cambiare idea ogni quarto d’ora: non faccio come Renzi o Di Maio. Mi presento alle elezioni con una squadra e vado avanti con quella squadra», ha detto il leader della Lega Matteo Salvini in Friuli Venezia Giulia per il tour elettorale in vista delle Regionali di domenica.

«Le percentuali di un governo tra Pd e Cinquestelle sono pari a zero: è un accordo
contro natura e soprattutto una presa in giro agli italiani», dice Salvini commentando un'eventuale intesa M5s-Pd per la formazione del nuovo governo. «Fossi un elettore dei Cinquestelle avrei o problemi o vergogna: però ognuno fa le proprie scelte».

Sull'asse del centrodestra, non ha dubbi: «Lasciare Berlusconi non è l’unica strada per fare il governo: non cedo a veti, contro-veti e capricci. Il Centrodestra ha vinto con un programma comune e siamo ben disponibili a dialogare con i secondi arrivati ma non coi terzi».

«Se Berlusconi si accorge oggi che la Lega è più forte di Forza Italia, ben arrivato», ha detto infine Salvini, commentando le parole del leader di Forza Italia, che ieri aveva chiesto ai friulani di attribuire un voto in più della Lega a Fi per non farsi imporre le visioni del Carroccio. «Quando si vota le chiacchiere stanno a zero - ha aggiunto - noi siamo felici perché domenica si porrà fine a cinque anni di disastri dell’accoppiata Serracchiani-Renzi».

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X