Venerdì, 20 Luglio 2018
LA TRAGEDIA

Morte Avicii, la famiglia rompe il silenzio: "Non poteva più andare avanti"

Morte Avicii, Avicii, Sicilia, Mondo
Avicii

STOCCOLMA. Avicii «non poteva più andare  avanti». A dirlo, in un comunicato, la famiglia del dj che ha  rotto il silenzio ad alcuni giorni dalla morte, avvenuta il 20  aprile. «Era una fragile anima artistica in cerca di risposte a  domande esistenziali - scrive la famiglia -, un perfezionista  estremo che lavorava e viaggiava ad un ritmo talmente alto da  avere uno stress enorme. Quando ha smesso di fare tour voleva  trovare un equilibrio per essere felice e fare la cosa che più  amava: la musica».

Avicii, all’anagrafe Tim Bergling, 28 anni, è stato un pioniere della Edm (Electronic Dance Movement). Ha vinto due MTV Music Awards, un Billboard Music Award e conquistato due nomination ai Grammy. Il suo successo più grande è stato «Le7els.»
La sua morte arriva a pochi giorni dalla sua nomination ai Billboard Music Award per il suo EP «Avicii (01). Era stato trovato morto in una camera d'albergo, in Oman, a Muscat.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X