Lunedì, 10 Dicembre 2018

Da gravidanza ad artrosi,le fake news sull'attività fisica

Salute e Benessere
Attività fisica, gravidanza e artrosi: Iss smentisce bufale
© ANSA

La sauna non scioglie i grassi, fare addominali non basta a ridurre la pancetta e chi ha l'artrosi dovrebbe fare, e non evitare, l'attività fisica. Le fake news corrono veloci sul web, per questo l'Istituto Superiore di Sanità (Iss) dedica a "Falsi miti e bufale" un'intera sezione sul nuovo portale di informazione online IsSalute.it. Tra vecchie e nuove credenze prive di prove scientifiche, queste sono le più frequenti in tema di attività fisica:

MANGIO QUEL CHE VOGLIO, TANTO POI VADO IN PALESTRA: per dimagrire non basta muoversi, ma è fondamentale "bilanciare le calorie introdotte con l'alimentazione e quelle consumate con il movimento".

L'ATTIVITA' FISICA IN GRAVIDANZA E' PERICOLOSA: la giusta attività aerobica di moderata-bassa intensità e che non comporti rischio di cadute aiuta a ridurre il rischio di vene varicose, gonfiore di mani e piedi, previene mal di schiena e diabete gestazionale.

NON FACCIO ATTIVITA' FISICA PERCHE' HO L'ARTROSI: erroneamente chi ne soffre ritiene di dover utilizzare le articolazioni colpite il meno possibile. Ma in realtà ginnastica dolce, pilates, stretching o yoga "migliorano il decorso della patologia, la motilità articolare e la qualità della vita".

I BAMBINI FANNO GIA' SUFFICIENTE ATTIVITA' FISICA GIOCANDO: è anche a causa di questo retropensiero che in Italia siamo ai primi posti in Europa per sovrappeso infantile, mentre secondo l'Oms dovrebbero praticare sport almeno 3 volte a settimana.

SONO TROPPO VECCHIO PER METTERMI LA TUTA: Molti anziani pensano che l'attività fisica alla loro età possa rappresentare un pericolo ma, al contrario, giova al peso, alla salute e anche alla mente, perché favorisce la socializzazione.

L'ESERCIZIO FISICO E' EFFICACE SE DOLOROSO: bollino rosso anche qui, perché "il dolore è un segnale d'allarme e non di efficacia", è il "mezzo con cui il corpo ci indica che si sta lavorando male oppure che si sta facendo uno sforzo troppo intenso".

IL RESPONSABILE DEI DOLORI POST ALLENAMENTO E' L'ACIDO LATTICO: credenza diffusa ma errata, visto che la sensazione di dolore deriva da "microlesioni delle fibre muscolari, che possono danneggiarsi durante un esercizio fisico intenso e ai processi infiammatori riparativi che ne conseguono".

PIU' SUDO, PIU' DIMAGRISCO: a questo scopo molti investono tempo e soldi in saune o indumenti di materiale plastico per l'allenamento. In realtà "attraverso il sudore perdiamo solo liquidi e sali minerali. Ma non è possibile perdere grasso, poiché il sudore non lo contiene".

SE FACCIO ADDOMINALI LA PANCETTA SPARISCE: Rinforzare i muscoli addominali, ma da solo "non comporta la perdita del grasso che ricopre i muscoli coinvolti nell'esercizio". Quello dipende infatti "da fattori genetici, ormonali, scorretta alimentazione e sedentarietà".

FARE SPORT RICHIEDE TEMPO E DENARO: il 40% degli italiani dice di non fare attività fisica per mancanza di tempo e il 15% per mancanza di soldi. Ma, concludono gli esperti Iss, "essere attivi significa compiere anche semplici e piacevoli gesti quotidiani come camminare, ballare e fare giardinaggio"

   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X