Lunedì, 23 Aprile 2018

Dipinto S. Cataldo in Basilica Betlemme

TARANTO - C'è anche un dipinto di San Cataldo, patrono della città di Taranto, a Betlemme nella Basilica della Natività, luogo assurto a patrimonio universale dell'Unesco. La fotografa Anna Svelto ha realizzato un reportage in Palestina documentando il restauro del dipinto del santo, che si trova sul fusto di una delle colonne nella navata centrale della Basilica. "Sapevo che l'impresa di restauro di Gianmarco Piacenti, un'eccellenza italiana in questo settore, stava conducendo dal settembre 2013 dei lavori in tutta la Basilica. I restauratori italiani mi hanno permesso di fotografare al meglio la colonna con il santo, l'ottava a sinistra -spiega la fotografa tarantina- che si colloca subito dopo quella della Madonna ed il Bambino e quella di S. Giovanni Evangelista. San Cataldo indossa una tunica sormontata dalla penula e questa dal pallio. Con la destra benedice, con l'indice e medio alzati, con la sinistra tiene il bastone pastorale. Indossa la mitra mentre il viso è completamente scomparso".
    Ai piedi del Patrono "compaiono dei simboli araldici di cavalieri, scritture beneventane - precisa la fotografa - e le effigi di due saraceni mentre i simboli della parte inferiore sono stati consumati nei secoli dalle mani dei fedeli. La colonna è sormontata da un raffinato mosaico rappresentante gli Angeli. Una volta tornata in Italia, ho sistemato le foto scattate e, attingendo anche dal mio archivio fotografico, ho elaborato un progetto documentale. Sono onorata - conclude Anna Svelto - di aver portato questa rappresentazione inedita di San Cataldo a casa e immaginando la moltitudine dei tarantini che si sono recati nel tempo a Betlemme e sono entrati nella Basilica senza vederla, sono certa che da oggi in poi la riconosceranno".
    (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X