Mercoledì, 19 Settembre 2018

Crisi d'identita' per l'intruso del Sistema solare

Scienza e Tecnica
Oumuamua (fonte: European Southern Observatory/M. Kornmesser)
© ANSA

E' crisi di identita' per Oumuamua 'l'intruso' cosmico, il primo asteroide interstellare ad essere mai giunto nel Sistema solare, che dopo averci fatto visita e' tornato nello spazio profondo: 'etichettato' come un asteroide, apparterrebbe alla famiglia delle comete. A tentare di risolvere il nodo sulla sua identita' e' uno studio del Consiglio Nazionale delle Ricerche francese (Cnrs) e dell'Universita' di Bordeaux, cui ha partecipato il Goddard Space Flight Center della Nasa.

Le domande su Oumuamua sono cominciate sin dal suo primo avvistamento, avvenuto il 19 ottobre 2017 da parte dell'Osservatorio Haleakala nelle Hawaii. I calcoli basati sulla sua orbita e sulla sua velocita' avevano indicato che arrivava da un altro sistema planetario.

Ma ora le sue particolari caratteristiche potrebbero fornire agli esperti nuove e preziose informazioni su come nascono pianeti, asteroidi e comete. Anche la bizzarra forma a sigaro sarebbe dovuta alle sue origini perche', secondo il gruppo di ricerca francese guidato da Sean Raymond, Oumuamua sarebbe stato in origine una cometa in formazione, uno di quegli oggetti celesti primordiali che si creano dall'aggregazione di granelli di polvere attorno alle giovani stelle, durante il processo di formazione di asteroidi, comete e pianeti, ma la forza gravitazionale di un gigante gassoso simile a Giove, lo avrebbe frantumato, stirato e infine espulso dal sistema planetario. Da qui la sua forma lunga e sottile.

Anche per Maria Cristina De Sanctis, dell'Istituto nazionale di astrofisica (Inaf),  e' probabile che Oumuamua sia stato in origine un oggetto della famiglia delle comete piu' che un asteroide. "Il fatto che non abbia la tipica chioma della cometa non significa nulla perche' se fosse passato vicino a una stella potrebbe avere esaurito il ghiaccio che lo rivestiva e che e' il motivo della chioma luminosa delle comete", osserva. "Ci si aspettava - conclude - un oggetto simile a una cometa piu' che un asteroide. Ma quando Oumuamua e' arrivato nel Sistema Solare i ricercatori si sono accorti che non emetteva polveri ne' ghiacci e quindi non era una cometa, ma un asteroide".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X