Giovedì, 20 Settembre 2018

Nissan Qashqai con guida autonoma ProPilot arriva in Italia

ROMA - La guida autonoma Nissan arriva in Italia nella prima importante declinazione del sistema ProPilot, già diffuso commercialmente con successo in Giappone. Da oggi è infatti in vendita, presso le concessionarie Nissan nel nostro Paese, il suv Qashqai con ProPilot, il sistema che agisce su sterzo, acceleratore e freno, aumentando il controllo della vettura e riducendo lo stress e l'affaticamento alla guida.

ProPilot è attivo in autostrada su una singola corsia ed è ottimizzato per gestire situazioni di traffico a bassa velocità e di crociera ad alta velocità. Pur essendo il primo passo di Nissan verso la guida autonoma, questa tecnologia richiede comunque l'attenzione e l'intervento del conducente, che rimane l'unico responsabile del controllo e del comportamento del veicolo. Nissan Qashqai con ProPilot è disponibile nella motorizzazione 1.6 dCi 130 Cv nelle tre varianti di trasmissione e trazione 2WD e 4WD manuale e 2WD automatico. ProPilot di serie sulla versione top di gamma Tekna+ 2WD automatico - con un supplemento di costo di 500 euro, mentre per gli altri allestimenti N-Connecta e Tekna il prezzo varia in funzione delle dotazioni tecnologiche già presenti sulla vettura, in quanto ProPilot sfrutta sensori e telecamere già fornite con altri equipaggiamenti.

Semplice ed intuitivo, ProPilot si attiva premendo un tasto blu che è collocato nella razza destra del volante. Adiacente a questo, si trova il tasto Set, per mantenere la velocità impostata e la distanza di sicurezza dal veicolo che precede.

Quando le condizioni del traffico lo richiedono, il sistema fa rallentare la vettura fino ad arrestarla completamente e la fa ripartire in automatico se la sosta dura tre secondi o meno. Se l'arresto si prolunga, il conducente deve premere il pulsante Resume o l'acceleratore per riprendere la marcia. Inoltre, ProPilot è in grado di mantenere Nissan Qashqai al centro della corsia autostradale prescelta, tramite un sistema di riconoscimento delle strisce che la delimitano. Lo status di ProPilot è sempre visibile sul cruscotto, tra i due quadranti, e le spie di avviso al conducente sono sempre accompagnate da segnali acustici. Il sistema agisce in base alle condizioni del traffico e della strada, fornite dalla telecamera montata nel parabrezza di Qashqai e il radar installato dietro il logo Nissan, nella griglia frontale. Un'animazione che ne illustra il funzionamento è disponibile al link www.youtube.com/watch?v=ABrYjVCQ65k.

Nissan Qashqai, che nel 2007 ha creato un nuovo segmento di vetture oggi popolato da ben 26 modelli, si conferma in Italia leader del mercato C-SUV con oltre 31.300 unità vendute nei dodici mesi del 2017 e negli 83 anni di storia di Nissan in Europa, Qashqai è il modello di maggior successo, con circa 2,3 milioni di esemplari venduti dal lancio. La produzione della vettura è affidata allo stabilimento Nissan di Sunderland, nel Regno Unito, che lo scorso mese ha festeggiato il traguardo di tre milioni di Nissan Qashqai prodotti.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X