Giovedì, 21 Giugno 2018

Veronafiere, Italia del vino superpotenza ma guarda troppo a pochi mercati

Terra e Gusto
© ANSA

''I dati definitivi sul nostro export di vino nel 2017, rilasciati oggi da Istat, ci restituiscono un'Italia superpotenza enologica, ma rimane pericolosamente ancorato sui primi tre Paesi di sbocco (Stati Uniti, Germania e Regno Unito) dove si registra un indice di concentrazione delle nostre vendite del 53,4%, molto più di Francia e Spagna che allo stesso indice si fermano rispettivamente al 38,5% e 35,2%». Lo ha detto, a commento dei dati sulle esportazioni vinicole italiane nel 2017 pubblicatii da Istat, il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani.

In vista del Vinitaly, a Veronafiere dal 15 al 18 aprile, Mantovani sottolinea che anche ''il nuovo record commerciale (5,9 miliardi di euro, in crescita del +6,2%) non rende ancora giustizia alla grande qualità delle nostre produzioni. Cresciamo più nella qualità in vigna e in cantina che nel valore sui mercati. Per questo al prossimo Vinitaly - conclude - ci concentreremo su uno studio Vinitaly-Nomisma Wine Monitor sui trend a 5 anni dei top buyer mondiali di vino e su un approfondimento dedicato agli Usa».(ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X