Giovedì, 24 Maggio 2018
SERIE C

Il Trapani vola e batte anche il Catanzaro, l'Akragas subisce un umiliante 0-7

di
Trapani Akragas serie C, Sicilia, Sport
Evacuo

TRAPANI. Il Trapani cala il poker e non si ferma più, l'Akragas viene umiliato con un pesantissimo 7-0 dalla Juve Stabia ed è sempre più ultimo. I granata vincono pure a Catanzaro per 2-1 in dieci uomini, imponendo la consapevolezza dei propri mezzi e superano momentaneamente il Catania in graduatoria piazzandosi in seconda posizione.

Parte bene il Catanzaro del nuovo allenatore Pancaro e ad inizio gara si rende pericoloso con Infantino che è l’unica punta della compagine calabra. Al 22’ ancora i padroni di casa con Nicoletti che non riesce a sfruttare un’ottima occasione in area. Si vede il Trapani, due minuti dopo, con un calcio d’angolo battuto da Corapi: pare che ci sia un fallo in area su Evacuo ma l’arbitro lascia correre. I ritmi della gara sono, comunque, blandi. Al 34’ indecisione della difesa granata con Furlan che compie un miracolo da distanza ravvicinata su una conclusione ravvicinata di Puntoriere. Al 38’ protesta il Trapani per un atterramento in area ai danni di Scarsella. E’ il preludio al gol della squadra di Calori che passa al 40’ con Polidori, alla sua prima marcatura in granata, che sfrutta una palla vagante in area su azione di calcio d’angolo e mette dentro di sinistro battendo l’ex Nordi. Il primo tempo si chiude col vantaggio trapanese.

Nella ripresa al 49’ incredibile decisione del direttore di gara, Meraviglia, che fischia un penalty che non c’è assolutamente per il Catanzaro, per presunto fallo di Silvestri. Vane le proteste granata. Della battuta s’incarica al 51’ Infantino che manda la palla nel sacco con una battuta probabilmente da ripetere per una irregolarità. Il Trapani non ci sta e torna in vantaggio al 56’ grazie ad una azione insistita di Evacuo che difende bene la palla e batte il portiere Nordi con prepotenza.

L'Akragas a picco contro la Juve Stabia e una sconfitta che umilia gli uomini di Di Napoli.  Padroni di casa in vantaggio al 21′ con Mastalli che con una bella conclusione spiazza l’estremo difensore avversario. Passano solo otto minuti e arriva il raddoppio con Daniele Paponi. Sono le prime due reti di un incontro che lascia attoniti gli undici biancazzurri che subiscono il gioco dei campani. Tris a firma di Strefezza al 39′,poker di Canotto. Nella ripresa show di Simeri, con tre gol che firmano il 7 a 0.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X