Sabato, 22 Settembre 2018
LE INDAGINI

Per Astori si attende l'autopsia, il procuratore di Udine: "Indagine per omicidio colposo"

UDINE. Per la morte di Davide Astori «è  stata aperta un’indagine per omicidio colposo a carico di  ignoti». Lo ha detto il procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo.

E per domani disposti gli esami autoptici sul corpo del calciatore. L'autopsia dovrà accertare eventuali reati come ad esempio "se qualcuno gli abbia dato qualcosa", ipotesi, che al momento, "è puramente astratta". Il procuratore ha poi precisato che Astori "era già morto da alcune ore quando è intervenuto il medico legale".

La procura di Udine disporrà domani gli esami autoptici sul corpo di Davide Astori. Lo ha annunciato oggi il procuratore capo di Udine, Antonio De Nicolo. L'autopsia dovrà accertare eventuali reati come ad esempio "se qualcuno gli abbia dato qualcosa", ipotesi, che al momento, "è puramente astratta". Il procuratore ha poi precisato che Astori "era già morto da alcune ore quando è intervenuto il medico legale".

La stanza 118, al primo piano dell’ala nuova dell’hotel «Là di Moret», in cui il capitano della Fiorentina  dormiva da solo era in ordine. A quanto si apprende da fonti investigative, non è stato trovato nulla di anomalo. Il giocatore era steso a letto sotto le coperte.  Il malore, un probabile arresto cardiocircolatorio per cause naturali, lo avrebbe colto nel sonno. E’ plausibile che il difensore non si sia dunque accorto di nulla.

L’ultimo whatsapp Astori lo aveva scambiato intorno alle 23.30 di sabato sera con il compagno di squadra Marco Sportiello, con cui aveva da poco terminato una partita alla play station. Il portiere lo aveva avvisato che aveva dimenticato le scarpe nella sua stanza. Davide gli aveva risposto che le avrebbe prese la mattina seguente.

Bandiere a mezz'asta a Coverciano, la casa che ospita tutte le squadre azzurre, e nella sede della FIGC a Roma. Inoltre tutte le squadre azzurre impegnate in questi giorni scenderanno in campo con il lutto al braccio ed osserveranno un minuto di raccoglimento per onorare la memoria del calciatore della Nazionale.

La prima è la Nazionale Femminile che giocherà oggi la terza gara del torneo «Cyprus Cup» contro la Finlandia e mercoledì 7 sarà impegnata nella finale della manifestazione. Stesso discorso per la Nazionale Femminile Under 19 (che già ieri contro la Norvegia ha giocato con il lutto al braccio ed osservato un minuto di raccoglimento), che scenderà in campo domani contro l’Olanda al Torneo di La Manga e per la Nazionale maschile Under 17 che invece esordirà mercoledì nella Fase Elite del Campionato Europeo contro la Turchia, in programma in Olanda.

Anche nei 36 Centri Federali Territoriali attivi in tutto il territorio italiano verrà osservato un minuto di silenzio. I ragazzi e le ragazze convocate saranno inoltre coinvolti in un incontro di riflessione sull'accaduto per ricordare il calciatore azzurro e il suo percorso di crescita dalle giovanili del Milan fino alla maglia della Nazionale, con la quale ha esordito il 29 marzo 2011 nell’amichevole Ucraina-Italia (0-2) e collezionato 14 presenze. A Firenze, dove è stato indetto il lutto cittadino, l’attività è sospesa.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X