Martedì, 19 Giugno 2018

'Mutazioni' di Bacon a Palazzo Cavour

Viaggi
© ANSA

TORINO - Torino, città che più volte ha intrecciato la sua storia con Francis Bacon, dedica la mostra 'Mutazioni', fino al 20 maggio all'artista irlandese sregolato, controverso, omosessuale, cacciato dalla ricca famiglia per la sua 'follia'. Si tratta dei 60 disegni e collage degli 800 che l'artista donò prima di morire all'amico e collezionista Cristiano Lovatelli Ravarino, collocati nelle auliche sale di Palazzo Cavour, in pieno centro storico, dal promotore della mostra Next Exhibition e dal suo curatore Gino Fienga di Fine Art. "Tra le circa 30 mostre fatte con questi lavori in giro per il mondo in questi anni - spiega Lovatelli - questa è una delle più emozionanti per la scelta e per la sua liaison con Torino, città che Francis amò e che ospitò la sua prima esposizione, nel 1958 per volere di Mario Tazzoli, art dealer dell'avvocato Giovanni Agnelli". In mostra anche un ritratto di Agnelli e del pittore ed editore torinese Ezio Gribaudo, suo amico, estimatore ed editore di un libro su di lui.
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X