Domenica, 27 Maggio 2018

Il Galles invita gli anziani a donare il cervello alla ricerca

Salute e Benessere
Il Galles invita gli anziani a donare il cervello alla ricerca
© ANSA

- Donare il proprio cervello, una volta morti, per aiutare la ricerca sulla demenza: è l'invito che arriva dall'Università di Cardiff, in Galles, agli anziani sani dagli 85 anni in su nell'ambito del progetto Brains for dementia research, lanciato nel Regno Unito nel 2007, come segnala la Bbc.
    Finora più di 3200 persone hanno aderito al progetto, impegnandosi a donare il proprio cervello alla scienza e più di 450 cervelli sono stati raccolti per creare una banca con i tessuti cerebrali. L'obiettivo è identificare i geni che contribuiscono allo sviluppo dell'Alzheimer e poter arrivare a prevedere le persone a rischio di ammalarsi. Per farlo però è necessario studiare la distribuzione dei depositi di proteine nel cervello, in modo da poter arrivare a fare una diagnosi definitiva. E se è più facile trovare donatori con demenza attraverso i medici, è invece più difficile convincere le persone sane a farlo. "Al momento stiamo cercando individui sani di circa 85 anni, per poter fare un confronto con i tessuti delle persone malate", dicono i ricercatori. In Galles vige la regola per cui il consenso alla donazione di organi viene presunto, a meno di una specifica rinuncia. Tuttavia, per donare il cervello, serve una richiesta apposita. Una volta fatta, si viene visitati una volta l'anno per completare la valutazione dei test di memoria. I campioni possono essere conservati per un tempo indefinito. (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X