Domenica, 22 Aprile 2018

Matrimoni in stile siciliano, sempre più stranieri scelgono di sposarsi nell'Isola - Video

PALERMO. Sono circa 60 mila le coppie di stranieri che scelgono l’Italia per celebrare il loro matrimonio, con un giro di affari che ruota attorno ai 386 milioni di euro. È questo uno dei motivi principali per cui Palermo dedica tre giornate al “Matrimonio sicilian style”, con l’evento Buy Wedding International, organizzato da Palermo Is in collaborazione con Events&Charme e patrocinato da Confartigianato Turismo e Spettacolo Palermo, dal Comune di Palermo e dall’assessorato regionale al Turismo.

L’inaugurazione è avvenuta oggi pomeriggio a Villa Niscemi. Anche se l’evento, che si concluderà domenica 25, si svolgerà al Grand Hotel et Des Palmes. Presenti, tra gli altri, Davide Morici, presidente Confartigianato Turismo e Spettacolo di Palermo e Laura Arcilesi presidente di Palermo Is e vice presidente Confartigianato Turismo e Spettacolo Palermo e Nicola Ucci, responsabile di Events&Charme. Tra i nomi di spicco dei partners, Alekseeva Galina, titolare dell’agenzia matrimoniale russa Knyazev Wedding e Irina Petrenko, responsabile marketing e promozione di Enit Mosca.

Venticinque buyers esteri si riuniscono a Palermo per la prima volta, per incontrare gli artigiani e le imprese siciliane e potere così avviare opportunità commerciali. Un’opportunità per le aziende siciliane che si occupano di tutto ciò che ruota attorno al mondo dei matrimoni (abiti, food, accoglienza extralberghiera, fotografia e quant’altro), per far conoscere la propria qualità e le loro eccellenze ad attori internazionali. Gli espositori hanno la possibilità di presentare riservatamente la loro struttura, presso uno spazio personalizzato, ai buyers ospiti nel corso della manifestazione.

Secondo i dati (2015) del Centro studi turistici di Firenze, a livello nazionale sono stati soprattutto gli inglesi a sposarsi in Italia (26,4%) e gli americani (20,7%), seguiti poi da Australia, Irlanda, Germania, Canada e Russia. La regione più ambita è stata la Toscana (32,1% del mercato con un fatturato stimato di 122,7 milioni di euro), seguita dalla Lombardia (15,8%). Altre regioni con flussi significativi di coppie straniere in procinto di sposarsi, sono Campania, Veneto e Lazio, Puglia, Sicilia e Umbria. Palermo, tra il 2015 e i primi mesi del 2016, ha totalizzato 12 matrimoni di coppie straniere, di cui tre dalla Germania.

“Confartigianato, grazie alla nuova categoria Turismo e Spettacolo – dice il presidente regionale di Confartigianato Imprese, Giuseppe Pezzati – sta offrendo nuove opportunità alle aziende e ai nostri artigiani. Tanti eventi, come il Buy Wedding inaugurato oggi, legati al mondo del turismo, della cultura e dello spettacolo, settori strategici per l’economia, nei quali noi crediamo molto come punto di ripartenza per lo sviluppo della nostra Sicilia”.

LE STORIE

Matrimoni bucolici, marinari o in perfetto stile siciliano. Molto particolare, ad esempio, quello immortalato dalla fotografa palermitana Martina Botti (33 anni, specializzata in fotogiornalismo con ritrattistica all’americana senza pose classiche) e curato dalla wedding planner catanese, Marica Coniglio. È la storia di Bram e Simone, 32 e 33 anni, dall’Olanda a Polizzi Generosa per amore. La coppia, di Hengelo, ha celebrato il loro matrimonio a giugno del 2017, appoggiandosi alla Masseria Susafa.

Un giorno di festeggiamenti davvero unico e particolare. Un matrimonio tra pic-nic, panorami mozzafiato, birra e baby dance.

Un matrimonio bucolico-campestre, dove gli inviati hanno alloggiato tutti nella stessa masseria e il giorno delle nozze hanno fatto colazione tutti insieme in giardino. Un evento ricco di bambini, con protagonisti i due bimbi della coppia. Il rito, simbolico, è stato celebrato in giardino. Poi tutti seduti sulle balle di fieno, in alto nei furgoni, in giro per il bosco di Polizzi per il pranzo organizzato per terra, un pic-nic d’eccezione.

Il pomeriggio, invece, è stato organizzato nella piscina della masseria. Al tramonto, via i costumi e di nuovo con addosso gli abiti della festa, festa in terrazza con una birra per gli adulti e bimbi scatenati con la baby dance organizzata ad hoc per farli divertire. Un divertimento sfrenato prima di andare a nanna. Perché le tradizioni e gli usi di casa non si cambiano. I piccoli vanno a letto presto. E così alle 20, dopo aver portato in camera i bambini, tutti gli adulti si sono accomodati in giardino per il ricevimento di nozze. Un buffet con cibo rigorosamente siciliano, una tavolata unica, tipica dei festeggiamenti degli stranieri. E poi dediche, “discorsi” dei parenti e tanti regali.

Da Madrid sono arrivati invece Angel e Marta. Due fidanzati che dopo aver trascorso una vacanza alla Tonnara di Scopello, hanno deciso di sposarsi pur di organizzare un evento nell’incantevole scenario della Tonnara. Così hanno comprato un biglietto areo ad amici e parenti e a maggio del 2015 li hanno portati a Scopello, svelando la meta della vacanza solo pochi giorni prima, per consentire a tutti di portare dell’abbigliamento adeguato in base alle temperature calde della Sicilia.

Gli sposi hanno celebrato il rito, anche questa volta simbolico (essendosi già sposati civilmente pochi giorni prima), nel giardino della Tonnara

Dopo essersi concessi all’obiettivo di Martina Botti per degli scatti indimenticabili, si sono concessi un aperitivo in piedi nella terrazza. Nessuna cena seduti, tutti in piedi in allegria, con uno sposo super simpatico in compagnia dei suoi fratelli.

immagini di Piero Longo

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X