Lunedì, 18 Giugno 2018

Scoperta la supernova più lontana mai vista

Scienza e Tecnica
Rappresentazione grafica dell'esplosione di una supernova (fonte: NASA)
© ANSA

Scoperta la supernova più distante mai osservata: la luce della gigantesca esplosione ha impiegato 10,5 miliardi di anni per raggiungere la Terra, collocandola in un'epoca in cui l'universo stesso, che si ritiene abbia 13,8 miliardi di anni, era giovanissimo. La scoperta, pubblicata su The Astrophysical Journal, si deve alla ricerca coordinata dall'Università britannica di Southampton e si basata sui dati della Dark Energy Survey, la campagna di osservazione il cui obiettivo è studiare il processo di espansione dell'universo.

Una supernova è l'esplosione di una stella massiccia alla fine della sua vita e quella osservata, chiamata DES16C2nm, è classificata come una supernova superluminosa, la classe più brillante e più rara. Si pensa che l'esplosione sia stata causata dalla caduta di materiale dentro una stella di neutroni, l'oggetto più denso dell'universo, generata dall'esplosione di un'altra stella.

"La luce ultravioletta della supernova - ha commentato Mathew Smith, alla guida del gruppo - ci informa sulla quantità di elementi prodotta nell'esplosione e sulla temperatura dell'esplosione stessa, entrambe determinanti per capire meglio le cause di questi eventi cosmici". Bob Nicho,l dell'Università di Portsmouth, un altro ricercatore che ha preso parte allo studio, ha rilevato che"queste scoperte dimostrano l'importanza della scienza empirica. A volte bisogna soltanto andare là fuori e osservare per scoprire qualcosa di straordinario".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X