Domenica, 16 Dicembre 2018

Scoperto un gene egoista, ma amico del cuore

Scienza e Tecnica
Vasi sanguigni di topo nei quali si sono accumulate placche (fonte: Sallam Lab)
© ANSA

Scoperto un gene amico del cuore: ritenuto a lungo 'egoista' perché privo di una specifica funzione, in realtà contribuisce a liberare le arterie dall'eccesso di colesterolo. È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Nature Medicine. Coordinati da Tamer Sallam e Peter Tontonoz, i ricercatori dell'Università della California a Los Angeles hanno scoperto nei topi che questo gene, chiamato MeXis, regola la produzione di una proteina che espelle il colesterolo dalle cellule delle pareti dei vasi sanguigni.

Secondo lo studio, infatti, i topi privi del gene hanno una quantità doppia di colesterolo che ostruisce le loro arterie. "Questa ricerca - ha detto Tontonoz - ci dice che i geni cosiddetti egoisti, quelli che non producono proteine ma molecole simili al Dna, gli Rna, che ne regolano l'attività, sono importanti per il corretto funzionamento di cellule coinvolte nello sviluppo di malattie cardiache. Lo studio di questi geni - ha concluso - è un settore chiave, tutto da esplorare, dato che esistono molti geni egoisti come MeXis senza un'apparente funzione, ma con attività di regolazione di altri geni".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X