Mercoledì, 18 Luglio 2018
PYEONGCHANG

Giochi invernali, partenza falsa degli azzurri nello sci

PYEONGCHANG. Partenza falsa dello sci azzurro ai Giochi invernali di PyeongChang. Dopo giorni di rinvii a causa del vento, nella quarta giornata di gare l'alpino ha preso il via con la combinata che però non ha regalato gioie all'Italia: decisivo lo slalom, fatale per Peter Fill e Dominik Paris che, sesto e ottavo dopo la manche della libera, sono usciti. Il migliore dopo la discesa era stato Cristof Innerhofer, quinto, ma con lo slalom perde posizioni e chiude 14/o. L'oro lo prende Marcel Hirscher, il campionissimo austriaco che si mette in bacheca il primo titolo olimpico.
E ai Giochi arriva anche il primo caso di doping: si tratta del giapponese dello short track, Kei Saito, trovato positivo a un diuretico durante un controllo fuori competizione. Il Tas ha chiesto la sospensione cautelare dell'atleta, che ha subito lasciato il villaggio olimpico. Saito, 21 anni, è una riserva della staffetta giapponese di short track.
In attesa delle medaglie che si assegnano nella serata coreana, lo snowboard continua a celebrare i classe 2000. Nella specialità halfpipe femminile nessuna sorpresa, la 17enne star del team americano, Chloe Kim, ha conquistato l'oro facendo il vuoto con le avversarie. Kim, nata nel 2002, ha origini coreane e alla sua prima partecipazione olimpica si è lasciata alle spalle la cinese Jiayu Chnliu (la prima del paese asiatico a salire sul podio in questa disciplina), argento, e l'altra statunitense Arelle Gold, bronzo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X