Martedì, 22 Maggio 2018

Webcam per catturare particelle, le scuole 'invadono' il Cern

Scienza e Tecnica
I ragazzi vincitori della competizione internazionale Beamline for schools organizzata dal Cern (fonte: MAECI)
© ANSA

Una webcam e una macchina fotografica trasformate in strumenti per studiare il comportamento delle particelle elementari: è accaduto al Cern di Ginevra e a portare questi strumenti insoliti nel cuore della ricerca mondiale sulla fisica delle particelle sono stati due esperimenti ideati e realizzati dagli studenti di due scuole italiane: il liceo scientifico 'Leonardo da Vinci' di Firenze e il liceo 'Temistocle Calzecchi Onesti' di Fermo.

Entrambi hanno vinto il concorso internazionale 'Beamline for schools', organizzato dal Cern. I due esperimenti, chiamati 'Leo4G' e 'Tco-Asa', sono stati premiati presso il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale. Presenti il sottosegretario Benedetto della Vedova e il direttore centrale per l'innovazione e la ricerca, Fabrizio Nicoletti, insieme al direttore generale del Cern, Fabiola Gianotti, al presidente dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), Fernando Ferroni, e a Rosa De Pasquale, dirigente al ministero per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca.

"L'Italia è stato l'unico Paese a vincere per due volte questo prestigioso concorso", ha detto della Vedova. "Credo - ha aggiunto - che l'apertura alla ricerca debba essere promossa fin dalla scuola". Soddisfatta anche Gianotti, che ha tenuto a dire ai ragazzi che "il comitato che ha selezionato i loro progetti è lo stesso che decide gli esperimenti del Cern. Vogliamo cercare di attirare i giovani verso la ricerca", ha aggiunto. Per Ferroni, infine, "non c'è modo migliore di un concorso come questo per spiegare che cos'è la fisica e come questo Paese, quando vuole, sa essere forte".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X