Mercoledì, 15 Agosto 2018

Una voce da V8 per l'elettrica Tesla Model S

ROMA - La tonalità e il rombo dei motori sono da sempre associate alle performance delle macchine. Per questo, la silenziosità del propulsore elettrico, grande pregio a livello di comfort acustico, viene considerata da alcuni appassionati di auto sportive e potenti alla stregua di un difetto sulle vetture EV ad alte prestazioni. Per porre soluzione a questa ''mancanza'' sulle veloci Tesla Model S, gli specialisti della Romeo Ferraris di Opera (Milano) hanno messo a punto un ''Sound Booster'' che è in grado di regalare una voce graffiante alla berlina americana. Non il semplice ''rumore'' di un motore qualsiasi ma la ''musica'' generata da pistoni e bielle di un potente V6 turbo o, addirittura, di un esuberante 8 cilindri a V.

Disponibile per la Model S P90D, il nuovo sistema viene proposto dal preparatore e costruttore lombardo insieme a un kit di elaborazione che prevede vari interventi sull'assetto e sull'estetica, con benefici anche per la guida. Sono previsti, tra l'altro, il montaggio di distanziali, di nuove appendici aerodinamiche e modifiche al reparto sospensioni.

Per quello che riguarda il Sound Booster, il dispositivo prevede la possibilità di scegliere, appunto, fra il rumore di un V6 o di un V8 e tre livelli di audio, selezionabili tramite telecomando dal pilota. Una ''musica'' che viene esaltata dalla simulazione della presenza di un cambio automatico a 5 marce, che in base alla velocità del veicolo permette di ascoltare un crescendo di ''emozioni'' sino all'ipotetico limitatore di giri.

Dall'azienda meneghina chiariscono: ''Il livello 1 ha un suono molto discreto per le aree sensibili al rumore ed è comunque prevista la protezione dei pedoni dal rumore stesso''.

''Da sempre cerchiamo di stare al passo con i tempi - sottolinea ad ANSA Michela Cerruti, responsabile operativo racing e prodotto della Romeo Ferraris - e di mettere a disposizione dei clienti innovazioni e interventi che possano adattarsi a ogni tipo di vettura. Per quanto le auto elettriche suscitino spesso una buona dose di scetticismo, soprattutto fra i veri appassionati di motori, è innegabile quanto questo mercato sia in espansione e motivo di investimento da parte delle case automobilistiche. Dopo esserci occupati del miglioramento del sound sui propulsori tradizionali grazie al Dual Sound e all'Active Sound, con il Sound Booster per la Tesla si parte dal silenzio per creare una voce nuova, dai toni leggermente surreali, ma che permette ai possessori della berlina elettrica di sentirsi meno 'soli' all'interno dell'abitacolo''.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X