Venerdì, 23 Febbraio 2018

Nuova Jeep Renegade 2018, libera di piacere ancora di più

BALOCCO (VC), 2 FEB - Nati per dare libertà: questa definizione dei suv firmati Jeep - che è stata data in occasione della presentazione della Renegade model year 2018 da Alberto Catania marketing manger Jeep Italia - corrisponde perfettamente allo spirito che caratterizza anche il modello più piccolo della gamma e che è stato enfatizzato dagli interventi apportati all'ultima generazione. Uno degli aspetti più interessanti è dato dall'accessibilità a questa gamma: il prezzo di lancio parte da 18.900 euro ma la versione Limited - già completa di Uconnect con Apple Carplay e Android Auto Integration, Forward Collision Warning Plus, Cruise Control Adattivo e cerchi in lega da 17 pollici - può essere acquistata a partire da 180 euro al mese.

Fin dal suo lancio Renegade si è distinta per la sua grande funzionalità e oggi questa dote viene ulteriormente accentuata con importanti novità. A iniziare dalla consolle centrale ridisegnata per offrire un nuovo spazio in cui riporre 'liberamente' lo smartphone, e che presenta nuovi porta bicchieri e altri scomparti come la tasca per custodire un Ipad Mini o accessori vari. Nuova anche la posizione della porta USB aggiuntiva nella parte posteriore del bracciolo centrale che è presente di serie a partire dalla versione Longitude. Diverse soluzioni che hanno consentito di aumentare di oltre 1.2 litri lo spazio dei vani per gli oggetti. Nella Renegade my 2018 il lavoro sulla funzionalità ha coinvolto anche un dettaglio degli esterni: la nuova posizione a vista della maniglia del portellone posteriore, molto più funzionale. Novità che si apprezzano, nel complesso, sia quando si siede al volante, sia facendo il passeggero, e che completano un quadro di evoluzione generale - il lancio era avvenuto nel settembre 2014 - un modello di gran successo che nel 2017 ha raggiunto ben 37.600 immatricolazioni - soprattutto dal punto di vista della qualità complessiva. Piace al guidatore, ma anche a chi siede al suo fianco l'evoluzione dell'infotainment legata alla nuova generazione del sistema Uconnect. Attraverso la possibilità di scegliere fra tre schermi - da 5, 7 e 8,4 pollici a seconda degli allestimenti - Renegade propone nuove funzionalità di navigazione, intrattenimento e comunicazione vivavoce, con maggiore semplicità d'impiego e una superiore velocità di risposta ai comandi. Il sistema include il supporto per la tecnologia Apple CarPlay - il modo più smart e sicuro per usare l'iPhone durante la guida - e la compatibilità Android Auto per sfruttare al massimo le funzionalità Google. Uconnect Live permette di accedere tramite lo schermo touch a Tune In Internet, una web-radio con più di 100mila stazioni da tutto il mondo; a Deezer Internet music, piattaforma con oltre 35 milioni di tracce musicali; al notiziario Reuters e naturalmente a Facebook e Twitter per restare in contatto con i propri amici. E' possibile inoltre accedere a My Car che offre avvisi in tempo reale, promemoria di manutenzione e un manuale elettronico per tenere traccia degli interventi di manutenzione.

Chi guarda a Renegade per un rilassato utilizzo cittadino, apprezzerà certamente i nuovi rivestimenti dei sedili e la nuova selleria Polar Plunge, che si accompagnano a nuove finiture sulle cornici di radio, bocchette di areazione, tunnel centrale e altoparlanti. Le nuove opzioni per gli allestimenti raggiungono le già ampie possibilità di personalizzazione offerte dai cinque allestimenti (Sport, Longitude, Business, Limited e Trailhawk) e dalle 12 diverse combinazioni di gruppi motopropulsori abbinati alle due configurazioni trazione anteriore e trazione integrale. Renegade è proposta con l'ottimo 4 cilindri benzina 1.6 E-Torq da 110 Cv con cambio manuale a 5 marce, con il 1.4 MultiAir2 Turbo da 140 Cv (trasmissione manuale o automatica a doppia frizione DDCT entrambe a 6 marce), con il 1.4 MultiAir2 da 170 Cv con cambio automatico a nove marce fino al motore GPL 1.4 Tjet da 120 CV con cambio manuale a sei marce. Completano la gamma i turbodiesel 1.6 MultiJet II da 95 Cv con cambio manuale a 6 marce; il 1.6 MultiJet II da 120 Cv con cambio manuale o trasmissione automatica a doppia frizione DDCT entrambe a 6 marce e, infine, il MultiJet II 2.0 nelle tarature da 120, 140 e 170 Cv quest'ultima abbinata al cambio automatico a nove marce.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X