Martedì, 16 Gennaio 2018

Conte mette in dubbio la sua permanenza al Chelsea: "Tutto può succedere"

ROMA. Nessun impegno sul futuro: "tutto è possibile...". Antonio Conte per la prima volta mette in discussione la sua permanenza a Stamford Bridge e non esclude nulla per dopo l'estate, neppure il suo ritorno in Italia. Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Leicester, il tecnico salentino ricorda di avere "ancora un anno di contratto ma, come ben sapete - risponde ai cronisti che lo interpellano sulle voci che vorrebbero Allegri o Luis Enrique al suo posto la prossima stagione - nel calcio tutto è possibile.
Questo d'altronde è il calcio, il nostro lavoro è molto difficile, tutto cambia nel giro di poco tempo. Ho molta esperienza per affrontare questo tipo di situazioni - ha aggiunto - D'altronde, già dopo la prima partita persa contro il Burnley si parlava di altri tecnici. Da altre parti non accade ma io continuo a credere nel mio lavoro, poi - ripeto - nel calcio tutto è possibile. Un giorno resti al tuo posto, il giorno dopo ti sostituiscono". "Ho un altro anno di contratto - ha ricordato l'ex ct azzurro - quindi sarà il club eventualmente a decidere se mandarmi via o meno.
Con i miei giocatori e la società abbiamo iniziato un lavoro importante e quando si inizia un lavoro, si deve aver tempo davanti per migliorare, per creare basi solide, anche se nel calcio di oggi è diventato più difficile fare delle previsioni. Anche in Inghilterra prima un tecnico restava sulla panchina per molti anni, adesso da qualche anno i manager vengono esonerati in anticipo".
Le parole di Conte, tra l'altro, arrivano proprio nel giorno in cui il 'Daily Mail' parla di casting da parte dei Blues per individuare il potenziale successore del tecnico salentino sulla panchina, con quattro nomi su tutti: Massimiliano Allegri, Luis Enrique, Diego Simeone e Maurizio Sarri. "Il Chelsea ha iniziato la ricerca del suo nuovo manager visto che Antonio Conte molto probabilmente lascerà Stamford Bridge alla fine della stagione - scrive il tabloid - Ma se il tecnico italiano si prepara a lasciare con un anno di anticipo rispetto alla scadenza del contratto, i Blues già guardano al nome giusto per sostituirlo".
Oltre ai soliti noti, il tabloid avanza anche la candidatura dell'attuale tecnico del Napoli definito "un innovatore tattico e tecnologico, con un grande impatto sui giocatori e uno stile di gioco molto bello a vedersi". E il 'Daily Mail' ricorda anche come un tecnico affermato e vincente come Pep Guardiola abbia descritto "il Napoli come una delle squadre più interessanti da vedere oggi in Europa". E un altro segnale che forse è arrivato il momento di cambiare aria lo fornisce oggi il 'Sun' con la notizia che la macchina dell'ex ct azzurro è andata quasi distrutta per la caduta, a causa di una forte raffica di vento, di una lastra di vetro dal tetto del centro di allenamento del Chelsea, a Cobham, vicino Londra.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X