Martedì, 16 Gennaio 2018

Museo Omero, +29% ingressi nel 2017

ANCONA - Bilancio 2017 positivo per il Museo Tattile Statale Omero di Ancona, che incrementa del 29% i suoi ingressi (32.031) rispetto all'anno precedente, amplia i suoi spazi espositivi, migliora l'accessibilità ed incrementa le sue pubblicazioni e le sue comunicazioni sui social. Sul totale dei visitatori il 37% proveniva da Ancona, il 41% dalle Marche, il 18% dall'Italia e il 4% dall'estero. Sotto la presidenza di Aldo Grassini, chiamato dal ministero dei Beni Culturali a far parte di un gruppo di lavoro per definire le linee guida del superamento delle barriere psico-sensoriali nei luoghi del patrimonio culturale italiano, il museo ha migliorato la sua accessibilità. Spostandosi dal piano terra della Mole Vanvitelliana al secondo e terzo piano, ha potuto offrire maggiori spazi alle sue opere, poste in ordine cronologico ed incrementate di numero, rendendo più agevoli le visite anche ai disabili. Aumentate anche le pubblicazioni, dovute soprattutto al prof. Grassini e dedicate alla fruibilità dei luoghi della cultura, ma anche alla giornalista Gabriella Papini e alla sua rivista vocale on line 'Aisthesis, scoprire l'arte con tutti i sensi'. C'è anche Andrea Socrati, che nel suo libro 'L'arte contemporanea e la scoperta dei valori della tattilità' (Armando Editore), racconta il contributo del Museo Omero all'approccio multisensoriale dell'arte. Crescono anche i numeri della comunicazione, con un archivio di 9.000 contatti sui social, la partecipazione al Festival del Giornalismo Culturale e numerose interviste di Grassini su Rai Arte Cultura, Sky Tg24 e 'Inviati speciali' su Rai3. (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X