Domenica, 21 Ottobre 2018

La crosta terrestre in Italia centrale vibra dal 24 agosto 2016

Scienza e Tecnica
Il terremoto di magnitudo 3,4 ad Amatrice (fonte: Ingv)
© ANSA

Una sorta di vibrazione scuote la crosta terrestre dell'Italia centrale dal 24 agosto 2016 e la scossa di magnitudo 3.4 registrata alle 4:48 dell'11 gennaio 2018 ad Amatrice è collegata a questo meccanismo. Lo ha detto all'ANSA Carlo Doglioni, presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). "Questa sorta di vibrazione continuerà ancora - ha aggiunto - ed è dovuta al graduale adattamento del volume della crosta terrestre".

Una scossa di magnitudo 3.4, secondo il presidente dell’Ingv, è del tutto compatibile con l'evoluzione delle repliche in corso dal 24 agosto 2016. ''Terremoti simili - ha proseguito - ci sono stati anche nelle ultime settimane e non c'è un allarme specifico: sappiamo che nell'area ci sono circa 20-30 scosse al giorno, molte di magnitudo inferiore a 2.0, e sono tutte repliche legate allo stesso meccanismo''.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X