Domenica, 21 Ottobre 2018

Donna morta di meningite di tipo C all'ospedale Versilia

Salute e Benessere
Meningite, morta 46enne all'ospedale Versilia
© ANSA

 Una donna di 46 anni è morta ieri pomeriggio all'ospedale Versilia per una meningite meningococcica. E' quando rende noto l'Usl Toscana nord-ovest in una nota, specificando che la donna, residente in Versilia, non era vaccinata. L'Ufficio di Igiene pubblica si è subito attivato per individuare tutti i contatti e conviventi della 46enne, in modo da sottoporli alla profilassi antibiotica, o ad eventuale vaccino profilassi per i non vaccinati, pur in attesa della tipizzazione del meningococco.
    La donna era arrivata al pronto soccorso intorno alle 14 in codice rosso per una sospetta meningite. Dopo le prime cure è stata ricoverata in terapia intensiva, dov'è iniziata una terapia specifica. Nonostante le cure, è deceduta intorno alle 18.30. Lavorava in un'azienda agricola ed aveva trascorso le festività con i propri familiari. Complessivamente sono state sottoposte a profilassi 40 persone che avevano avuto con lei contatti lavorativi e familiari negli ultimi 10 giorni.

Le analisi effettuate dall'Azienda sanitaria Toscana nord ovest hanno confermato la tipizzazione C per il caso di meningite meningococcica fulminante.

"Il 2018 purtroppo si apre con un decesso: un segno ulteriore di come sia necessario continuare a non abbassare la guardia", ha detto l'assessore regionale alla salute della Toscana, Stefania Saccardi,

Giovane ricoverata a Cagliari

Una studentessa cagliaritana è ricoverata dal 22 dicembre scorso all'ospedale Santissima Trinità per sospetta meningite. Quando è arrivata al pronto soccorso la giovane accusava febbre, vomito e mal di testa. E' subito ricoverata nel reparto Infettivi e poco dopo trasferita in Rianimazione, dove si trova attualmente, in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. La Assl ha subito avviato la profilassi prevista in questi casi: circa un centinaio le persone venute in contatto con la ragazza, che aveva trascorso la serata in un locale, e già sottoposte alle misure di prevenzione per evitare il possibile diffondersi della malattia. Oggi si è concluso il periodo di sorveglianza sanitaria e dalla Assl fanno sapere che non si è registrato alcun contagio. Domani arriveranno i risultati delle analisi a cui è stata sottoposta la studentessa per capire se si tratti effettivamente di meningite, e nel caso di che tipo, oppure se è affetta da altre patologie. 
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X