Venerdì, 20 Aprile 2018
CHIESA

Don Mazzi: "Sì ai preti sposati, i tempi sono cambiati. Serve una rivoluzione"

preti sposati, don Antonio Mazzi, Sicilia, Società
Don Antonio Mazzi

REGGIO EMILIA. «Non mi scandalizza affatto. Credo non debba essere un problema. Capisco che per tanti possa essere una bomba, ma dovrebbe diventare un fatto normale. Io lascerei libertà di scelta ai parroci di potersi sposare». E' l'opinione di don Antonio Mazzi, fondatore della Comunità Exodus, che in un’intervista al Resto del Carlino di Reggio Emilia ha commentato il caso di un sacerdote, Achille Melegari, 57 anni: dopo aver dato le dimissioni da prete, nei mesi scorsi, ora si sposerà con una donna nel Comune di Tizzano Val Parma.

Da don Mazzi arriva una netta apertura alla possibilità del matrimonio per i preti: «Ci rendiamo conto che il celibato e la verginità dei sacerdoti risale al Concilio di Trento? Di che parliamo, su... La verità è che oggi i preti sono disorientati, così come lo sono i cardinali e il Vaticano stesso».

Per il sacerdote serve «una rivoluzione» e bisognerà «abolire la parola prete, sostituendola con quella di pastore. I tempi sono cambiati».

Un’altra struttura da abolire, secondo don Mazzi, sono i seminari: «I parroci vengono indottrinati come polli. Non siamo impiegati delle Poste»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X