Mercoledì, 25 Aprile 2018

Sotheby's vende un'auto d'epoca per quasi mezzo miliardo di euro

ROMA - La fine anno è tradizionalmente il momento in cui vengono fatti i bilanci dei 12 mesi che si stanno per chiudere. Per il 2017 il consuntivo è decisamente positivo per la Casa d'aste RM Sotheby's (nata nel 2015 dalla JV tra RM Auctions e la divisione auto di Sotheby's che ha acquisito una quota del 25% nelle prima) che ha realizzato nei diversi eventi organizzati vendite per 526 milioni di dollari, pari a poco meno di mezzo miliardo di euro. A sborsare nel 2017 questa ingentissima cifra - che evidenzia come tutto il settore del collezionismo di auto sia in piena salute - sono stati 5.700 clienti, provenienti da 64 diversi Paesi, con ben 119 automobili che hanno superato la cifra finale di 1 milione di dollari.

Il primato tra le diverse aste organizzate da RM Sotheby's non è stato ottenuto, come molti si attendevano, da una Rossa di Maranello bensì da una Aston Martin (azienda che oggi comunque e' controllata dalla italiana Investindustrial che fa capo alla famiglia Bonomi) a sottolineare il crescente valore di questo marchio britannico. Si tratta di una DBR1 del 1956, preziosissima perché contraddistinta dal telaio numero 1 e per il palmares sportivo - ha infatti vinto la 1000 km del Nurburgring di quell'anno - ha infatti realizzato all'evento di Monterey nello scorso agosto la cifra record di 22,55 milioni di dollari, diventando così anche l'auto britannica più costosa di tutti i tempi.

Questa barchetta è seguita nella classifica milionaria del 2017 dalla Ferrari 1959 LWB California Spider Competizione del 1959, acquistata per 17,99 milioni di dollari all'asta di New York. Al terzo posto in questa classifica una fiammante LaFerrari Aperta (la più costosa auto mai venduta nel 21mo secolo) che all'asta di Maranello ha totalizzato, per beneficienza, ben 8,3 mlioni di euro. Quarto un altro gioiello del Cavallino Rampante, la Ferrari 250 GT LWB California Spider 1959 carrozzata Scaglietti, che all'asta celebrativa dei 70 anni Ferrari ha raggiunto un prezzo di vendita di 7,855 milioni di euro. Dopo la quinta classificata - una Bugatti 57S Cabriolet 1937 che all'evento di Amalia Island è passata di mano per 7,7 milioni di dollari - un altro gioiello del Cavallino Rampante si è collocato nella top ten delle auto più preziose vendute da RM Sotheby's, la monoposto F2001 vittoriosa con Michael Schumacher al GP di Monaco del 2001, che all'evento Contemporary Art Evening Auction ha raggiunto con 7,504 milioni di dollari il massimo per una vettura Formula Uno.

Nella classifica seguono con 6,765 milioni di dollari una Aston Martin DB4GT Prototipo del 1959 e con 6,6 milioni di dollari una Mercedes-Benz 540 K Special Roadster del 1939. Per 5,285 milioni di dollari è stata venduta da RM Sotheby's una Jaguar C-Type del 1952, mentre ha realizzato 3,92 milioni di euro una monoposto Alfa Romeo Tipo B P3 del 1934. Molto elevato anche il prezzo finale a cui è stata venduta una Ferrari 166 MM/212 Export Uovo carrozzata da Fontana, e sicuramente decisivo per ottenere il record del 2017 anche il traguardo dei 16,5 milioni di dollari ottenuto con la vendita della 13 Ferrari Performance Collection all'asta di Monterey.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X