Lunedì, 16 Luglio 2018
VOLONTARI IN AZIONE

Natale e solidarietà, in Sicilia pranzi e donazioni ai poveri: Lorefice nelle periferie di Palermo

di

PALERMO. Un barlume di luce a Natale per le persone meno fortunate. È quello che tentano di dare tanti volontari attraverso gesti di solidarietà verso chi è più povero e che per queste feste non ha una tavola pronta ad accoglierlo.

A Palermo la Caritas diocesana organizza il tradizionale pranzo di Natale per 250 poveri e bisognosi della città, che su turni (alle 12 e alle 13) ospiteranno nel centro di San Carlo e Santa Rosalia. Quest’anno a donare tutti gli ingredienti per il menù sarà Lidl Italia, la catena di supermercati della grande distribuzione, che ha offerto alla Caritas di Palermo i prodotti necessari a imbandire la tavola del pranzo di Natale, dall’antipasto al dolce. Alle 13 sarà presente anche l’arcivescovo di Palermo, monsignor Corrado Lorefice.

«Abbiamo scelto di compiere un gesto importante nei confronti della comunità di Palermo offrendo un pranzo solidale - dice Alessia Bonifazi responsabile comunicazione e CSR di Lidl Italia - a tutte le persone meno fortunate. In questo giorno, in cui i nostri prodotti sono sulle tavole di tante famiglie italiane, ci auguriamo di poter condividere anche con chi non ne ha le possibilità la gioia di un momento conviviale e sereno intorno a una tavola imbandita. La nostra presenza in città è sempre più radicata, e con questa iniziativa concreta in collaborazione con la Caritas Diocesana, vogliamo dimostrare tutta la nostra riconoscenza al territorio e al popolo palermitano».

Il vice direttore della Caritas diocesana di Palermo Mario Sedia sottolinea come «ogni giorno la Caritas ospita fratelli meno fortunati, bisognosi del nostro aiuto, ma anche di amicizia, relazione, fraternità, condivisione. Ringraziamo Lidl Italia per la sensibilità e l’attenzione che quest’anno ha voluto rivolgere alla mensa della Caritas nel giorno del Santo Natale, offrendo il pranzo per 250 persone».

In occasione delle festività natalizie, monsignor Lorefice sarà impegnato in tanti ambiti sia liturgici, sia di carattere sociale per fare sentire la sua presenza paterna, soprattutto nelle periferie come lo Zen, il carcere del Malaspina e la Missione Speranza e Carità. L’intenso programma prevede la celebrazione eucaristica oggi alle 10.30, nella parrocchia di San Filippo Neri, allo Zen. Nel pomeriggio alle 17 andrà a celebrare nella Missione Speranza e Carità, fondata dal missionario laico Biagio Conte, in via Decollati. La notte il presule, presiederà in Cattedrale la veglia di Natale alle 22.30 e il giorno di Natale, alle 9 sarà dai giovani del Malaspina e alle ore 11 presiederà il solenne Pontificale in Cattedrale con annessa indulgenza plenaria.

Pranzo di Natale offerto ai meno abbienti anche dalla Comunità di Sant'Egidio a Palermo e a Catania. In totale, la comunità organizzerà iniziative in più di 100 città, con circa 60 mila ospiti. La Comunità di Sant'Egidio raggiunge così più di 5.500 detenuti, soprattutto quelli più poveri e isolati.

Solidarietà anche dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania che, nell’ambito di iniziative di solidarietà destinate ad aiutare i più bisognosi, ha donato ad alcune istituzioni benefiche numerosi capi ed articoli di abbigliamento sottoposti a sequestro nel corso delle diverse operazioni di servizio compiute nell’arco del 2017. Grazie alla specifica autorizzazione rilasciata dalla Procura della Repubblica etnea, le Fiamme Gialle del Gruppo di Catania, nel corso di un incontro tenuto presso la Caserma «Majorana», hanno devoluto ai rappresentanti di Croce Rossa Italiana, Comunità di Sant'Egidio, Caritas Diocesana e parrocchia di San Francesco di Paola, oltre 2.000 capi di abbigliamento costituiti da scarpe, giubbotti, maglioni e pantaloni.

A Marsala lo chef Vincenzo Parisi ha voluto offrire il pranzo in vista del Natale ai poveri che frequentano la mensa fraterna “Giorgio La Pira” della Caritas diocesana e gestita dalla Fondazione San Vito Onlus. Lo chef – che attualmente gestisce il resort “Disio – ha incontrato il presidente della Fondazione Vito Puccio durante la cerimonia di assegnazione del “Premio 91025” e ha espresso la volontà di preparare, in questo mese di dicembre, un pranzo per i poveri.

Per trenta indigenti che hanno partecipato, lo chef Parisi ha preparato risotto alla marinara, pesce spada al forno e poi due tipi di dolci. Al pranzo hanno anche partecipato l’intero Consiglio di Amministrazione della Fondazione, il vescovo monsignor Domenico Mogavero, il sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo e l’assessore Clara Ruggeri.

«È stata l’occasione di vivere tutti insieme un momento di fraternità – ha dichiarato il presidente della Fondazione, Vito Puccio – spesso basta la vicinanza e un sorriso affinché chi ha più bisogno di noi trovi conforto». Nella mensa “Giorgio La Pira” (alla quale collabora il Comune di Marsala) ogni giorno viene offerto il pranzo a 40 indigenti.

“A Natale puoi” è il titolo delle iniziative all’insegna della solidarietà organizzati e promossi dalla presidenza provinciale Aics di Agrigento, che hanno portato il sorriso a disabili, anziani e ai bambini meno fortunati. La delegazione Aics di Agrigento con la commissione provinciale Terzo settore, composta da assistenti sociali e psicologi, hanno fatto visita nei giorni scorsi al reparto Pediatria dell’Ospedale San Giovanni di Agrigento, per far trascorrere ai piccoli degenti una mattinata all’insegna del divertimento e dello spirito natalizio, con la presenza di Babbo Natale e dei suoi aiutanti carichi di doni  e dell’animazione Abrakadabra. Pomeriggio “magico” anche a San Giovanni Gemini per i piccoli ospiti della Comunità Peter Pan.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X