Mercoledì, 24 Gennaio 2018

Da Picasso a Caravaggio, grandi mostre

Viaggi
© ANSA

GORIZIA - I capolavori di Caravaggio o il mondo fuggevole di Toulouse Lautrec a Milano, le memorabili opere di Picasso tra Cubismo e Classicismo e l'Impressionismo di Monet a Roma, la meraviglia dei disegni e dei dipinti di Vincent Van Gogh a Vicenza: le grandi mostre della stagione invernale rimarranno aperte sempre (o quasi) nel lungo week end natalizio. Che vede anche l'apertura di nuove esposizioni, come quelle dedicate alla Rivoluzione d'Ottobre a Gorizia, agli splendori dell'antico Egitto a Jesolo (Venezia) o agli arazzi della raccolta Barberini nella capitale.

GORIZIA - Da domani al 25 marzo Palazzo Attems Petzenstein ospita la rassegna dal titolo 'La Rivoluzione russa. Da Djagilev all'Astrattismo (1898-1922), che mette a fuoco l'esplosione culturale sua immediata conseguenza. Esposti oltre cento capolavori provenienti dalle maggiori istituzioni moscovite e italiane, che raccontano la straordinaria trasformazione di stili e linguaggi registrata in tutte le arti, in un arco di tempo che va dalla fondazione del gruppo 'Mir iskusstva' ('Il mondo dell'arte') e della rivista fondata e diretta da Djagilev, sino al 1922, la data di costituzione dell'Unione Sovietica. Se il giorno di Natale la mostra resterà chiusa (cade di lunedì, giorno di chiusura), dalla vigilia a Santo Stefano rispetterà invece l'orario dalle ore 10 alle ore 18.

JESOLO LIDO (VENEZIA) - Si intitola 'Egitto. Dei, faraoni, uomini' la mostra allestita dal 26 dicembre al 15 settembre allo Spazio Aquileia 123, che vuole unire spettacolo e rigore scientifico. Accanto alle teche blindate che accolgono i reperti provenienti dal Museo del Cairo e da altre istituzioni internazionali, sono proposte fedeli riproduzioni, scenografie e installazioni tecnologiche, a comporre un ricco itinerario scientificamente inappuntabile e coinvolgente al tempo stesso.

ROMA - I cartoni preparatori di maestri seicenteschi, primo fra tutti Pietro da Cortona, raccontano da oggi al 22 aprile nelle sale della Galleria Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini la storia dei cicli di arazzi realizzati dal prestigioso casato romano per celebrare di fronte al mondo la propria grandezza e potenza. Intitolata 'Glorie di carta. Il disegno degli arazzi Barberini', l'importante esposizione, che riunisce alcuni cartoni (di grandi dimensioni), appartenenti ai cicli delle Storie di Costantino, la Vita di Cristo e le Storie di Urbano VIII, resterà chiusa solo a Natale (di lunedì, turno di chiusura settimanale), ma visitabile negli altri giorni delle festività dalle ore 8.30 alle19.00, con la collezione permanente del Museo e le altre rassegne, prima fra tutte quelle dedicate ad Arcimboldo e al Sipario Parade di Picasso. Il genio spagnolo è al centro nella capitale di un'altra imperdibile mostra dal titolo 'Picasso. Tra Cubismo e Classicismo 1915-1925', allestita negli spazi delle Scuderie del Quirinale.
I circa 110 capolavori, provenienti dai maggiori musei del mondo, che ricostruiscono le atmosfere e le suggestioni del viaggio in Italia compiuto da Picasso nel 1917, potranno essere ammirati durante tutte le festività natalizie con i seguenti orari: il 24 dicembre dalle ore 10 alle ore 15, il giorno di Natale dalle ore 16 alle ore 20, a Santo Stefano dalle ore 10 alle ore 20.
Apertura per tutto il week end di Natale anche al Complesso del Vittoriano, dove è ospitata 'Monet. Capolavori dal Musée Marmottan, Parigi', in cui sono allestiti i dipinti più conosciuti e amati, ma anche quelli che l'artista aveva voluto tenere per sé, nella sua personale collezione. Ecco gli orari: il 24 dicembre dalle 9.30 alle 15.30, il 25 dalle 15.30 alle 20.30, il 26 dalle 9.30 alle 20.30.

MILANO - Porte aperte a Palazzo Reale per le festività con i seguenti orari: 24 dicembre dalle 9.30 alle 14.30, a Natale dalle 14.30 alle 18:30, a Santo Stefano dalle 9. 30 alle 20.00.
La sede espositiva milanese ospita le maggiori rassegne del periodo, prima fra tutte 'Dentro Caravaggio', dove per la prima volta le tele del Merisi sono affiancate dalle rispettive immagini radiografiche per seguire e scoprire il percorso dell'artista dal suo pensiero iniziale fino alla realizzazione finale dell'opera. A Palazzo Reale anche 'Toulouse Lautrec. Il mondo fuggevole' che attraverso oltre 250 opere fa scoprire l'importanza artistica del pittore bohemien e il fascino delle sue produzioni.

VICENZA - Resterà chiusa solo domenica, giorno della Vigilia, la grande mostra 'Van Gogh. Tra il grano e il cielo', che ha portato negli spazi della Basilica Palladiana 43 meravigliosi dipinti e 86 straordinari disegni del genio olandese. Una rassegna che riesce a fare entrare il visitatore nel laboratorio dell'anima di Van Gogh, in quel luogo segreto, solo a lui noto, nel quale si sono formate le sue immagini. Il giorno di Natale la mostra resterà aperta dalle ore 15 alle 20, mentre per Santo Stefano dalle 9 alle 20.

FIRENZE - Palazzo Strozzi ospita 'Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna', una straordinaria mostra dedicata all'arte del '5'' fiorentino che metterà in dialogo oltre 70 opere di artisti come Michelangelo, Bronzino, Giorgio Vasari, Rosso Fiorentino, Pontormo, Santi di Tito, Giambologna, Bartolomeo Ammannati. Aperta tutti i giorni, inclusi i festivi, dalle 10 alle 20.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X