Venerdì, 20 Luglio 2018
L'INDICE TOMTOM

Palermo è la città più trafficata d'Italia, anche Messina e Catania nella top 10

di
traffico catania, traffico messina, traffico palermo, Sicilia, Cronaca
La famosa scena su Palermo e il traffico del film di Benigni "Johnny Stecchino"

PALERMO. “La terza e più grave di queste piaghe (dopo il vulcano Etna e la siccità) che veramente diffama la Sicilia e in patticolare Palemmo agli occhi de' mondo... hee... lei ha già capito, è inutile che io glielo dica... mi veggogno a dillo... è il traffico! Troppe machine! E’ un traffico tentacolare, vorticoso, che ci impedisce di vivere e ci fa nemici, famigghia contro famigghia, troppe machine!”. Così nel film Johnny Stecchino tra le piaghe del capoluogo siciliano c’è il traffico. E ancora oggi è così. Palermo è la più trafficata d'Italia, così pure Messina e Catania sono tra le prime  dieci: terza la Città dello Stretto e settimo il capoluogo etneo. Questo ha delle serie ricadute sulle aziende locali che hanno perso più di 63 milioni di euro nel traffico. Il traffico congestionato ha incrementato mediamente il tempo di viaggio del 37%, pari a circa 33 minuti in più al giorno per veicolo.

Secondo il TomTom Traffic Index Report è Palermo la città dove il livello del traffico è del 43%, dove annualmente si sprecano 149 ore in più nel traffico. Il numero dei veicoli pesanti e leggeri in transito è di 32.495 che costano rispettivamente 4,82 euro al giorno a Palermo, a Messina sono 11.056 e costano 4, 20 euro, a Catania i mezzi pesanti sono 22.289 e costano alle aziende 3,22 euro al giorno.
E’ stato calcolato che il tempo perso nelle strade dei tre capoluoghi siciliani è di circa 63 milioni di euro nel 2016 a causa del traffico.

A Palermo il tempo medio di percorrenza in più per il traffico è del 43% il 2% in più rispetto all’anno precedente. Ogni giorno le persone sprecano in media 39 minuti in più per il traffico. La mattina i picchi traffico maggiori sono stati registrati il martedì e si attestano al 68 %, mentre la sera si attestano al 72% sia il martedì che il mercoledì.

A Messina il tempo medio di percorrenza in più per il traffico è del 39% il 4% in più rispetto all’anno precedete. Ogni giorno i cittadini sprecano in media 34 minuti in più per il traffico. La mattina i picchi traffico maggiori sono stati registrati il martedì e si attestano al 60 %, mentre la sera si attestano al 59% il martedì.

A Catania il tempo medio di percorrenza in più per il traffico è del 29% il 3% il più rispetto all’anno precedente. Ogni giorno i cittadini sprecano in media 26 minuti in più per il traffico.

La mattina i picchi di traffico maggiori sono stati registrati il martedì e si attestano al 45%, mentre la sera si attestano al 47 % il lunedì, il mercoledì e il giovedì. “Puntualità, efficienza e ottimizzazione dei tempi sono elementi centrali per il successo delle aziende con veicoli su strada. In Italia le autostrade rappresentano solo il 2% della rete di trasporto su gomma. Questo vuol dire che, di fronte a un problema così strutturale, l’unico modo per non essere fagocitati dal traffico è avere a disposizione tecnologie che consentano di ottimizzare le possibilità di scelta del driver” precisa Federzoni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X