Venerdì, 20 Aprile 2018

Dal 15 aprile 2018 la Giornata dei ricercatori italiani all'estero

Scienza e Tecnica
Il ministro per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca, Valeria Fedeli, in vista al Cern. Accanto a lei la direttrice del Cern, Fabiola Gianotti, e il presidente dell'Infn, Fernando Ferroni (fonte: INFN)
© ANSA

L'istituzione di una Giornata internazionale dei ricercatori italiani all'estero e' stata annunciata dal ministro per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca, Valeria Fedeli, duramte la sua visita al Cern di Ginevra. Un decreto del governo previsto in gennaio, ha detto, fissera' la data della Giornata per il 15 aprile di ogni anno, nell'anniversario della nascita di Leonardo da Vinci.

L'obiettivo e' valorizzare la competenza e la qualità dei ricercatori italiani all'estero, ma anche promuovere misure concrete e investimenti per consentire ai ricercatori che lo desiderano di proseguire la loro carriera in patria.

L'Italia, ha aggiunto Fedeli, vuole essere in grado di accogliere i nostri talenti di ritorno dall'estero ed essere un luogo di scienza interessante e attrattivo per i ricercatori di altri Paesi. Se e' infatti fondamentale che la formazione dei nostri ricercatori avvenga anche all'estero, dobbiamo anche rendere loro possibile tornare e trovare un Paese che li sappia accogliere, con possibilita' di lavoro presso i settori privato, pubblico, nelle universita' e negli enti di ricerca.

Per Fedeli la visita al Cern e' stata "una straordinaria conferma" del lavoro che nel centro di ricerca viene svolto anche da tanti fisici italiani, attraverso l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn). E' una situazione, ha aggiunto, che convince ancor di piu' che "gli investimenti che stiamo facendo vanno ulteriormente implementati e sostenuti".

Per il ministro la visita e gli incontri, con la direttrice del Cern Fabiola Gianotti in particolare, hanno sottolineato la "qualita' della formazione italiana la qualita' dei fisici e dei ricercatori italiani".

Grande soddisfazione anche da parte di Fabiola Gianotti per aver potuto illustrare al ministro Fedeli l'eccellenza dell'Italia al Cern e per le sue parole di "incoraggiamento e di sopporto per i ricercatori italiani".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X