Venerdì, 21 Settembre 2018

A Fiera Roma, 600 auto per il debutto del salone usato 'doc'

ROMA - Berline, wagon, ammiraglie, city car, ed elettriche, circa 600 auto d'occasione per tutti i gusti, 25.000 visitatori attesi, e ancora test drive e start up di servizi e soluzioni automotive, per una 4 giorni espositiva all'insegna "dell'usato di qualità, certificato e garantito" in un'area di 20.000 metri quadri e 10.000 esterni, 2 padiglioni e 120 stand. E' la prima edizione italiana di "Salone Vo, Salone del Veicolo d'Occasione" organizzata da Fiera Roma e Ifema (Fiera di Madrid), in collaborazione con Aci, che direttamente dalla capitale spagnola con alle spalle 21 anni di successi dal 1997, debutta alla Fiera di Roma dall'8 all'11 marzo 2018, presentata questa mattina presso la sede Aci di Roma.

E se oggi il Vo di Madrid è la fiera leader nel circuito nazionale ed europeo per il segmento con oltre 3.900 veicoli venduti ogni anno in fiera (il 60% di quelli esposti), per un giro d'affari fino a 67 milioni di euro, Pietro Piccinetti, Amministratore Unico di Fiera Roma non ha dubbi:"Con questo evento del tutto nuovo nel panorama intendiamo proporci come punto di riferimento per la mobilità, da un punto di vista economico e di sostenibilità ambientale". "Puntiamo a promuovere il mercato dell'usato incentivando una seconda vita delle auto, che si traduca in un più accessibile rinnovamento delle flotte".

"A garanzia del successo - conclude -, ci sono Ifema, primo organizzatore fieristico spagnolo e Aci che certifica la validità dei veicoli e delle procedure del passaggio di proprietà".

Per questo Santiago Quiroga, direttore sviluppo internazionale Ifema ricorda che "il contributo che portiamo è quello del concept dell'esperienza di Madrid che Roma renderà fruibile per il mercato italiano" e che "la prima edizione sarà un esercizio pluriennale perché diventi un successo europeo".

Al Vo, oltre le garanzie dei venditori, i veicoli sono sottoposti ad un'ispezione tecnica, dai dispositivi di sicurezza agli standard di commerciabilità. Il costo del biglietto è di 8 euro mentre per i soci Aci e per i partecipanti al Roma Motodays in concomitanza con il Vo l'ingresso è gratuito.

Per Angelo Sticchi Damiani, presidente Aci visto che "abbiamo un parco circolante molto vecchio con un'età media che supera i 10 anni, 61 auto ogni 100 abitanti e il 25% da euro 0 a euro 2 quindi molto inquinanti, il salone è un'occasione per rinnovare il parco auto, un servizio importante per sicurezza e ambiente".

Le auto disponibili per i test drive, con un responsabile dei venditori, sono assicurate e inoltre a disposizione di visitatori ed espositori l'intera gamma dei servizi di assistenza amministrativa. Aspetto garantito da Aci che allestirà uno sportello temporaneo del PRA. Infine il Salone mostrerà una molteplice gamma di soluzioni, tra servizi e prodotti che completano l'acquisto.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X