Lunedì, 18 Giugno 2018

Lorenzin, il Biotestamento non non è eutanasia

Salute e Benessere
Beatrice Lorenzin
© ANSA

Il Biotestamento "non è eutanasia. Manteniamo distinte le due cose". Lo afferma il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in merito all'approvazione della legge sulle Dichiarazioni anticipate di trattamento (Dat).

    "Ci vorrà molta attenzione nell'applicazione della legge - rileva Lorenzin -. Avrei preferito che ci fosse stato il modo di trovare soluzioni a delle problematiche tecniche e questo purtroppo non c'è stato. Ritengo però che ora che è stata approvata la legge si debba rafforzare ancora di più il rapporto tra medico e paziente perchè non dobbiamo creare alcun meccanicismo". Tuttavia, avverte, "ricordiamo che le Dat non sono l'eutanasia. In Italia l'eutanasia non si pratica, non è legale e non si può fare. Manteniamo distinte le due cose". Come ministro, afferma, "mi sono sempre rimesso alla libertà di coscienza ma ora che è legge, il Biotestamento va attuato al meglio".

Lorenzin sottolinea inoltre come proprio la relazione medico-paziente sia fondamentale: "Soprattutto - precisa - mi riferisco a alle persone anziane, alle persone fragili che non devono essere lasciate sole nella malattia. Quindi ci vuole una maggiore responsabilizzazione nelle terapie del dolore, nelle terapie di cura e nello stare vicino ai pazienti più fragili che hanno oggettivamente più difficoltà".
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X