Mercoledì, 17 Gennaio 2018
SERIE A

E' tempo di Juventus-Inter, Allegri e Spalletti pronti alla supersfida

TORINO. "Giocare contro l'Inter ci dà un grandissimo stimolo: affrontiamo la prima in classifica, che viaggia con numeri eccezionali e ha lo spirito giusto. Dovremo essere bravi e anche un po' fortunati". Così Massimiliano Allegri, alla vigilia di Juventus-Inter. "Spalletti sta confermando quello che ha fatto nell'arco di tutta la sua carriera - ha aggiunto il tecnico bianconero - La sua qualità migliore è che non si fossilizza su sistemi e moduli ed è bravissimo nella lettura delle partite".

Partita decisiva per lo scudetto? "Se si intende che lotteranno fino alla fine, allora sì", precisa Allegri alla vigilia della sfida: "Noi e i nerazzurri lotteremo con Napoli, Roma e Lazio, ma la partita non decide lo scudetto. Da come vanno le cose, con le prime che perdono pochi punti con le piccole, - prosegue l'allenatore bianconero - lo scudetto si deciderà all'ultimo, a meno che una squadra non perda sette partite di seguito. Per noi resterà di sicuro in bilico fino alla fine del campionato, visto che abbiamo tre scontri diretti nelle ultime giornate".

Spalletti,abbiamo qualità per ottenere massimo - ''Abbiamo l'obiettivo di arrivare in fondo, il più vicino possibile alla testa della classifica. Di fare più punti possibile. C'è da lavorare in maniera seria e tenere la testa sul pezzo''. Il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti, alla vigilia della partita contro la Juve, non parla di sfida scudetto. Neppure una vittoria può cambiare prospettive ai nerazzurri ma l'allenatore manda un messaggio ai tifosi: ''Abbiamo tutte le qualità per ottenere il massimo dei risultati''.

''Abbiamo una precisa identità, conosciamo che realtà siamo. Non andiamo a cercare un confronto su quello che ci può dire questa partita. Sappiamo già chi siamo. Giocheremo la nostra partita, senza alcun timore ma con rispetto''. ''Andiamo a Torino con la certezza di avere delle qualità. Dobbiamo continuare a fare punti - spiega - perché per raggiungere gli obiettivi che abbiamo, per come stanno andando le nostre avversarie, servono molti punti. Affrontare la Juventus da capolista? Non andiamo ad affrontare una squadra terza in classifica ma quella che ha vinto gli ultimi sei scudetti''.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X