Venerdì, 19 Ottobre 2018
DOPO L'ACCORDO

Brexit, Tajani: "Per gli inglesi non sarà un affare"

accordo brexit, Antonio Tajani, Sicilia, Economia
Antonio Tajani

BRUXELLES. "Theresa May mi ha detto che sta lavorando per qualcosa che non sia una frattura definitiva. Anche il testo approvato non è frutto di chi vuole rompere tutto. Lei stessa mi ha detto che preferisce parlare di separazione e non di divorzio, perché il divorzio è irrimediabile mentre la separazione è un allontanamento temporaneo, non prevede un addio assoluto".

Lo afferma al Messaggero, il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, dopo il raggiungimento della prima intesa sulla Brexit. Secondo Tajani, è "presto" per quantificare il costo della separazione ma la Brexit "non sarà vantaggiosa per il Regno Unito. Credo che alla fine la hard Brexit sia irrealizzabile per loro, non la vogliono e credo che tutto sommato la May abbia optato per una soft Brexit". Un "possibile" modello spiega Tajani, è quello della Norvegia, "è molto vicina alla Ue - dice -. Da parte mia non c' è alcuna visione punitiva del Regno Unito che è un Paese amico".

Sull'accordo che Tajani definisce "non affatto scontato", "è importante - osserva anche - che l' Unione europea abbia dimostrato di essere unita. Nessuno si è fatto abbindolare da proposte particolari, frutto di colloqui a due. I 27 hanno una visione comune e le 3 istituzioni europee, Consiglio, Commissione e Parlamento, sono state compatte".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X