Mercoledì, 13 Dicembre 2017
IL SEGRETARIO PD

Tour in Sicilia, Renzi in un centro antiviolenza: "Più fondi per la lotta alla tratta di donne"

GAGGI. Un  tour nelle nove province siciliane. Il segretario del Pd, Matteo Renzi è arrivato questa mattina a Gaggi nel Messinese, prima tappa del suo viaggio nell'Isola, per la visita al centro antiviolenza Penelope che assiste le migranti che hanno subito soprusi durante le traversate nel Mediterraneo.

"Sto facendo questo viaggio in tutta Italia, oggi tocchiamo tutte le province della Sicilia. Siamo partiti dalla provincia di Messina, da uno dei centri dove più di ogni altro si è lavorato alla lotta contro la violenza, contro la schiavitù e alla tratta di donne", ha detto Renzi dopo la visita al centro Penelope. "I nostri governi - prosegue Renzi - hanno aumentato i fondi per la lotta alla violenza, alla tratta e alla schiavitù, ma ancora c'è moltissimo da fare. Ho ascoltato i racconti di queste giovani donne che sono state costrette alla violenza. È stato molto toccante, ma ci sono delle operatrici brave, valide e forti che hanno voglia di lavorare. È importante che ci siano i contributi, i fondi e l'attenzione anche degli uomini perché è un tema che riguarda tutti".

Il programma della giornata prevede poi una tappa alle 12.45 ad Agira (Enna) per la visita all'albergo diffuso "Case al Borgo", una struttura con diversi ambienti realizzati riqualificando il centro storico del piccolo comune dell'ennese.

Alle 14.30 il segretario del Pd si recherà a San Cataldo per visitare "Un posto tranquillo", il primo ristosolidale d' Italia che già da tre anni promuove l'inclusione sociale di persone fragili attraverso la ristorazione di qualità.

Alle 17 Renzi arriverà a Palermo e incontrerà Alice, la figlia di Libero Grassi e i ragazzi di Addiopizzo, l'associazione che in questi anni si è impegnata con grande forza e coraggio sul fronte della lotta al racket delle estorsioni mafiose. Alle 18, sempre a Palermo, si recherà presso l'Istituto Giovanni Falcone allo Zen, preso di mira da atti vandalici. L'ultima tappa della prima giornata è a Marsala: alle 20 Renzi arriverà alle cantine Donnafugata dell'imprenditore Antonio Rallo, azienda vitivinicola eccellenza in Italia e nel mondo.

Domani alle 9 Renzi sarà ad Agrigento dove visiterà la "Stanza della Memoria", l'ufficio dove il giudice Rosario Livatino lavorò per dieci anni come sostituto procuratore della Repubblica. La stanza, che è stata ricostruita nei minimi dettagli, con la macchina da scrivere utilizzata dal giudice e la sua toga, si trova al primo piano dell'ex palazzo di Giustizia in piazza Gallo.

Alle 12 sarà a Ragusa al PalaMinardi dove il leader del Pd incontrerà la squadra di pallacanestro femminile di A1 "Virtus Eirene Ragusa", la squadra di basket in carrozzina e i dirigenti della società sportiva. Alle 13:30 a Scordia Renzi visiterà l'azienda Oranfrizer, leader in Italia nella produzione di agrumi, ortofrutta e spremute.

Il suo fiore all'occhiello è l'arancia rossa, fresca e spremuta, che negli anni ha raggiunto anche i mercati mondiali, dalla Cina al Giappone, dagli Usa alla Russia. Ultima tappa alle 15 ad Augusta dove Renzi visiterà il nuovo stabilimento per la produzione di gas tecnici, e in particolare azoto, ossigeno e argon per l'utilizzo medicinale, industriale e scientifico, dell'azienda Sol. L'impianto, del valore globale di oltre 50 milioni di euro, con 27 milioni di contributi statali tramite Invitalia, rappresenta il più grande investimento in Europa mai realizzato dal gruppo Sasol.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X