Giovedì, 14 Dicembre 2017

Fresu, Sardegna terra di jazz

 ALGHERO - Presentazione in grande stile per "Jazz Alguer - Musica per tots". La rassegna internazionale di jazz e delle arti, di cui è direttore artistico Paolo Fresu e su cui c'è la firma creativa dello stilista Antonio Marras, è un ambizioso progetto del Comune di Alghero, realizzato con Fondazione di Sardegna, Sella&Mosca e Camera di Commercio di Sassari col supporto di Banco di Sardegna, Diocesi e Fondazione Meta. Una partnership qualificata per un'idea precisa: "fare della Sardegna - ha annunciato Fresu durante la presentazione alle cantine Sella&Mosca - la terra del jazz con un appuntamento che sceglie Alghero, la città più bella dell'isola, per una serie di eventi di respiro internazionale, collocandoli in un momento diverso dall'estate e incentivando la destagionalizzazione turistica e culturale".
    Nove appuntamenti, da dicembre a luglio. Il 23 dicembre l'omaggio è al rapporto tra jazz e sacro. Per "Altissima luce" la cattedrale di Santa Maria ospita 35 artisti, in testa Fresu.
    Il secondo appuntamento, il 27 gennaio al Teatro Civico, è per il legame tra jazz e parola col Filomena Campus Quartet in "Jester of Jazz". Il 24 febbraio, ancora al Civico, tocca a jazz e storia con "Cadmo Reunion": Antonello Salis, Riccardo Lay e Mario Paliano - ossia i Cadmo, nati ad Alghero nel 1973 - si riuniscono per la prima volta dopo decenni. Il 24 marzo a San Michele tributo alle commistioni con Enrico Pieranunzi, uno dei più noti e apprezzati nomi della scena jazzistica internazionale. Il 14 aprile dedica agli intrecci tra jazz e contemporanea con "Trigono": sul palco Bam. Il 30 aprile si celebra l'International Jazz Day dell'Unesco. Il direttore artistico Salvatore Maltana lavora a un festival nel festival, una maratona musicale tra Sella&Mosca e la Muraglia di Alghero.
    Il 19 maggio la piazza di Lo Quarter ospita il "Contest JazzAlguer Mediterrani", riservato a giovani formazioni europee.
    Il 29 giugno nelle tenute Sella&Mosca si incontreranno Eugenio Finardi e Franca Masu, la voce più "internazionale" di Alghero.
    La chiusura è col botto: il 21 luglio il Parco di Tramariglio ospita Jan Garbarek, sassofonista norvegese che ha collaborato con Jarret.(ANSA).
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X