Mercoledì, 19 Settembre 2018

Cibo: ricercatrice italiana tra i premiati del "Bcfn Yes!"

Terra e Gusto
I vincitori del premio Bcfn Yes!
© ANSA

MILANO - Sono la ricercatrice italiana Laura Garzoli e il team libano-tedesco Joana Abou Rizk e Theresa Jeremias i vincitori del premio "Bcfn Yes!", il concorso rivolto dalla Fondazione Barilla ai giovani dottorandi e ai ricercatori post doc di tutto il mondo che si sono distinti nell'ideazione di progetti di ricerca che promuovono la sostenibilità agroalimentare. La premiazione si è svolta nel corso dell'ottavo Forum internazionale su alimentazione e nutrizione organizzato dalla Fondazione Barilla. In particolare, la ricercatrice italiana è stata per aver proposto una strategia di gestione integrata di "pest management" nella produzione del riso, incrementando i benefici ecosistemici apportati dai pipistrelli nelle risaie nel Nord Italia. I due ricercatori del team libano-tedesco affrontano invece il problema della denutrizione attraverso uno studio che esamina le cause dell'anemia e migliora l'alimentazione di madri e figli, attraverso un approccio educativo, per combattere la fame tra rifugiati Siriani nelle comunità di accoglienza libanesi. Ognuno dei progetti vincitori ha ricevuto un premio di 20mila euro per portare avanti la ricerca. Alla sesta edizione di "Bcfn Yes!" hanno partecipato 135 tra dottorandi e ricercatori postdoc under 35 da 43 Paesi di tutti i continenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X