Martedì, 12 Dicembre 2017

43 mld euro di risparmi entro 2035 da auto connesse con 5G

ROMA - Le auto del futuro, in particolare quelle a guida autonoma, avranno bisogno di comunicare un enorme quantitativo di dati sia agli altri veicoli sia alle infrastrutture, sia agli utenti della strada che con uno smartphone in tasca circoleranno a piedi, in bici o in moto.

Secondo uno studio indipendente fatto commissionare e diffuso dal consorzio 5GAA, le tecnologie di connessione di bordo tra veicoli e infrastrutture basate sulla rete cellulare potrebbero permettere entro il 2035 risparmi quantizzabili in 43 miliardi di euro rispetto alla spesa ipotizzabile per adeguare le infrastrutture stradali, utilizzando la rete con banda a 5.9GHz (V2X). Creato nel 2016 tra gli altri da AUDI AG, BMW Group, Daimler AG, Ericsson, Huawei, Intel, Nokia, e Qualcomm Incorporated, 5GAA punta a promuovere le soluzioni per la comunicazione nell'impiego automobilistico e ha commissionato questo studio alle società Analysys Mason e SBD Automotive. Il risultato quantifica, appunto, in una cifra massima di 43 miliardi e in una minima di 20 miliardi di euro i benefici di una comunicazione europea veicolo-veicolo/infrastrutture che sfrutti la rete cellulare C V2X rispetto a quella V2X che implicherebbe la realizzazione di infrastrutture di comunicazione a bordo strada. Tra le varie ipotesi vagliate, è emerso che i risparmi maggiori si avrebbero nel caso di utilizzo contemporaneo e integrato delle comunicazioni con reti C-V2X e Wi-Fi IEEE 802.11p. Secondo l'analisi, in Europa giocano a favore della soluzione C-V2X la maggiore flessibilità e l'attesa affermazione della tecnologia 5G per i cellulari, che potenzialmente "potrebbe favorire uno sviluppo più rapido e anche applicazioni in after-market, per esempio con servizi forniti ai veicoli via smartphone o attraverso altri dispositivi acquistabili in un secondo tempo al veicolo, dotati di connessione C-V2X".

In merito a questo studio, Christoph Voigt, presidente di 5GAA, ha detto: "La connessione C-V2X sarà fondamentale per l'affermazione di sistemi integrati di trasporto di tipo intelligente. I benefici evidenziati in questo rapporto dimostrano che questa tecnologia condurrà a grandi sviluppi nella guida e nella sicurezza stradale".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X