Martedì, 17 Luglio 2018
IL BILANCIO

Colletta Alimentare, in Sicilia coinvolti 1.200 supermercati

colletta alimentare, Michele Pennisi, Salvatore Gristina, Salvatore Pappalardo, Sicilia, Cronaca
Monsignor Pennisi con i volontari della Colletta alimentare

CATANIA. «La dolcezza negli occhi di chi dona e il sorriso di chi sa di aver contribuito ad aiutare chi non ha cibo sono il vero successo della XXI Giornata Nazionale della Colletta Alimentare promossa dalla Fondazione Banco Alimentare.

In Sicilia la #Colletta2017 è stata vissuta in tutte le città dell'Isola e ognuno ha dato il proprio contributo. Due le iniziative a Catania che si sono svolte in contemporanea, una con l'arcivescovo di Catania, Salvatore Gristina, e l'altra con l'amministratore delegato del Calcio Catania, Pietro Lo Monaco.

“È la ventunesima volta che si svolge questa provvidenziale iniziativa di raccolta di generi di prima necessità che il Banco Alimentare valorizzerà durante l’anno - ha sottolineato monsignor Gristina che ha partecipato facendo la spesa presso l'Ard Discount di via Acquicella Porto a Catania -. La perseveranza dell’iniziativa va rimarcata perché significa fratellanza e costanza. Sappiamo quanto bisogno hanno le famiglie mentre aumentano quelle in stato di indigenza. Non abbiamo bacchette magiche, ma possiamo aiutare e la Colletta è un vero aiuto. Questa iniziativa si svolge a poca distanza dalla Giornata Mondiale dei poveri voluta da Papa Francesco ed è importante che la nostra chiesa e la nostra città si siano lasciati sensibilizzare e coinvolgere ancora una volta. Il nostro è un importante gesto di partecipazione. La solidarietà e la carità - ha concluso Mons. Gristina - impreziosiscono le nostre giornate”.

I 1.220 supermercati siciliani che hanno aderito all'iniziativa ieri erano colorati di giallo, il colore delle pettorine indossate dai volontari che hanno accolto i clienti.

“La colletta è una festa alla quale partecipano adulti e bambini -  ha evidenziato il presidente del Banco Alimentare della Sicilia onlus, Pietro Maugeri -. Ogni giorno il Banco dà qualcosa da mangiare e si fa la spesa per chi ha meno di noi. In Italia quasi 5 milioni di persone vivono sotto la soglia di povertà e questo non possiamo dimenticarlo. Quando partecipiamo alla Colletta facciamo solo un piccolo gesto. Piccolo per noi, grande per chi lo riceve e forse è per questo che le persone che abbiamo aiutato negli anni passati, si fermano ad aiutare a loro volta non appena ci vedono”.

Tanta partecipazione anche nelle altre città dell'Isola, da Siracusa dove l'arcivescovo Salvatore Pappalardo ha fatto la spesa per la #Colletta2017, fino a Palermo dove si sono mobilitati in tanti. L'arcivescovo di Monreale, Michele Pennisi si è unito ai volontari: “Considero importante l'evento della Colletta, lo reputo un gesto educativo che fa capire che è possibile aiutare tante persone che non riescono a mettere insieme il pranzo con la cena. E questo a dispetto del fatto che in Italia, ogni giorno, si spreca tanto cibo”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X