Martedì, 12 Dicembre 2017
NELL'OTTOBRE 2015

Mafia, l'omicidio Sciacchitano fu deciso dalla famiglia di S. Maria di Gesù

PALERMO. Fu deciso dai vertici della "famiglia" mafiosa di Santa Maria di Gesù, a Palermo, alcuni dei quali destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare per mafia oggi, l’omicidio di Mirko Sciacchitano il 3 ottobre del 2015.

Il delitto viene ricordato nell’ordinanza dell’operazione ''Falco". I "dirigenti" del mandamento erano stati eletti il 10 settembre in un summit. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il delitto è strettamente collegato al tentativo di omicidio di Luigi Cona. Per la gambizzazione di Cona è stato arrestato Francesco Urso, uno dei giovani nipoti del boss Pietro Vernengo. Per il regolamento di conti all’interno delle cosche, Urso ha portato con sé Salvatore Sciacchitano, detto Mirko, che - poco più di tre ore dopo - sarà crivellato di colpi davanti a una sala scommesse di via della Conciliazione, come ritorsione per aver partecipato alla gambizzazione di Cona.

Sciacchitano sarebbe stato sorpreso da un commando a bordo di una Panda rossa, composto - per gli inquirenti - da Domenico Ilardi, Francesco e Gabriele Pedalino, e Antonino Profeta, mentre a un centinaio di metri, i presunti mandanti del delitto - Salvatore Profeta e Giuseppe Natale Gambino - avrebbero assistito alla scena in silenzio. Per l’omicidio Sciacchitano sono a processo il boss della Guadagna Salvatore Profeta, il figlio Antonino, il genero Francesco Pedalino, suo figlio Gabriele, i boss Natale Giuseppe Gambino e Giuseppe Greco, nonché per Domenico Ilardi e Lorenzo Scarantino. Erano stati tutti arrestati nell’ambito di due diverse operazioni dei carabinieri, «Stirpe» e «Torre dei Diavoli».

Nell’operazione "Falco" di oggi tutti tranne Greco sono stati raggiunti da un provvedimento di custodia cautelare in carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X