Mercoledì, 17 Gennaio 2018
L'ORDINANZA

Il Tar di Catania: giusto disciplinare gli orari di gioco alle slot

di

MESSINA. Gli orari imposti dal sindaco Renato Accorinti per utilizzare gli apparecchi da gioco delle scommesse nei ritrovi resteranno tali e quali.

È stata respinta dalla sezione catanese del Tar di Sicilia la domanda cautelare presentata dalla società B&B contro l’ordinanza del primo cittadino sui limiti orari per gli apparecchi da gioco. «La comparazione fra i contrapposti interessi pubblici e privati coinvolti nella vicenda oggi in esame induce a dare la prevalenza ai primi, rispetto all’interesse economico lamentato dalla società ricorrente», si legge nell’ordinanza.

La deliberata del sindaco di Messina, attualmente in vigore, prevede per le sale gioco autorizzate e il funzionamento degli apparecchi d’intrattenimento e di svago con vincita in denaro collocati in bar, ristoranti, rivendite di tabacchi, esercizi commerciali, ricevitorie lotto, circoli ricreativi, seguano gli orari dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22 di tutti i giorni, compresi i festivi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X