Lunedì, 20 Novembre 2017

Ologrammi e nuovi spazi per Villa Giulia

(ANSA) - ROMA,5 NOV - Il direttore che si trasforma in ologramma per raccontare il suo museo, la riproduzione ottocentesca di un tempio etrusco che diventa una macchina del tempo, una tomba di Tarquinia ricostruita nei minimi particolari per una visita ad alto tasso di emozione. Ma anche la collezione riorganizzata per garantire a tutti, dalle famiglie agli studiosi, una "narrazione efficace". E poi più spazio per lo studio e la ricerca, conferenze, incontri, abbonamenti a prezzo speciale. Insieme a nuovi ambienti che dovrebbero accogliere, tra l'altro, il ristorante che manca da sempre.
    Arrivato a maggio con gli ultimi direttori manager chiamati dalla riforma Franceschini, Valentino Nizzo, 42 anni, una formazione da etruscologo e una buona esperienza nella soprintendenza dell'Emilia Romagna prima e alla Direzione generale Musei poi, lavora al rilancio del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e punta alla rivoluzione.
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X