Lunedì, 20 Novembre 2017

Maserati Levante non solo sportivo ma anche 're' del deserto

Motori
© ANSA

DUBAI - Quando, poco più di un anno e mezzo fa, Levante è stato svelato al Salone di Ginevra, si era capito subito che il primo suv di Maserati avrebbe avuto la capacità di conciliare le qualità estetiche e di finitura tipiche delle auto del Tridente con il pieno rispetto del Dna della marca, sintetizzabile in esperienze di guida entusiasmanti, sia su strada sia fuoristrada. Ora Maserati alza ancora l'asticella e porta al debutto l'edizione 2018 di Levante, che si inserisce nella nuova strategia di gamma già adottata per Quattroporte e Ghibili - con i due nuovi allestimenti GranLusso e GranSport dalle precise caratteristiche estetiche e di finitura - e porta al debutto una serie di contenuti ad alta tecnologia, come lo sterzo elettroassistito (EPS) e nuove funzioni attive che vanno ad aggiungersi ai sistemi avanzati di assistenza alla guida già presenti. Un Levante ancora migliorato, dunque, che non abdica affatto alla diffusa tendenza di 'far guidare' l'auto ai computer e che innalza il livelli di sicurezza e confort con un calibrato inserimento dell'high tech in un'auto in cui il cuore sportivo si sente battere fin dal momento in cui si aziona il pulsante della messa in moto. Questa volta il rombo dei V6 Maserati si è fatto sentire anche nelle regioni desertiche del Dubai, un terreno di prova affascinante e anche molto insidioso. Il vento di Levante ha soffiato dunque sulla sabbia, l'ha fatta sollevare, l'ha dominata e superata con una disinvoltura inaspettata per un suv così elegante e sportivo, lontano dall'iconografia del fuoristrada. Merito di questa assoluta versatilità sono la presenza di una catena cinematica perfezionata e molto efficiente e, come sempre per le auto del Tridente, di una certosina messa a punto finale.

Tutte le versioni del Levante sono equipaggiate con la stessa trasmissione automatica ZF a otto rapporti, presente anche sulla Quattroporte e sulla Ghibli, ulteriormente calibrata per cambiate più veloci. Sono previste sette modalità di guida: Normal, Sport e Off Road, abbinabili alla modalità di cambiata manuale o automatica, e ICE (Increased Control & Efficiency). In particolare in Off Road, se il guidatore imposta una determinata marcia la vettura la mantiene anche sulle pendenze. Quando poi è selezionata la modalità Off Road automatica, la trasmissione riconosce i vari tipi di terreno, interagisce con l'ESP e modifica di conseguenza la cambiata. A questo si aggiungono le qualità del sistema di trazione integrale intelligente Maserati Q4 che si basa su una frizione multidisco a controllo elettronico e che è stato progettato per offrire tutti i vantaggi della tipica trazione posteriore Maserati anche in condizioni di scarsa aderenza. Levante è anche l'unica vettura della categoria a montare di serie un differenziale autobloccante meccanico a slittamento limitato (Limited-Slip Differential, LSD) sull'assale posteriore che assicura una trazione ottimale in tutte le situazioni di guida. La parte del test in Dubai su strade asfaltate, alcune decisamente 'guidabili', ha evidenziato anche i vantaggi della funzione di torque vectoring che nel model year 2018 è stata ulteriormente sviluppata per il aumentare il piacere di guida e la sportività di Levante. Giudizio più che positivo anche per le sospensioni che si avvalgono di molle pneumatiche regolabili e ammortizzatori Skyhook. Nel suo insieme il telaio di Levante ha dimostrato di garantire un comportamento da gran turismo su strada (ancora più preciso grazie al servosterzo elettrico) e una sorprendente capacità fuoristrada, per offrire emozioni, ma anche confort e sicurezza. Da notare che con l'arrivo del model year 2018 è disponibile come optional anche il pacchetto ADAS che include le nuove funzioni attive Highway Assist, Lane Keeping Assist, Active Blind Spot Assist e Traffic Sign Recognition. Promossi a pieni voti anche i motori Maserati V6 3.0 Twin Turbo benzina e turbodiesel nelle versioni adottate per il model year 2018. Le due versioni del V6 benzina dispongono di iniezione diretta GDI (Gasoline Direct Injection) e sviluppano rispettivamente 430 e 350 Cv, con velocità massime che sono di 264 e 251 km/ e tempi nello 0-100 di 5,2 e 6,0 secondi. Il motore del Levante Diesel sviluppa invece una potenza di 275Cv, ha uno spunto nello 0-100 di 6,9 secondi e garantisce una velocità massima di 230 km/h.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X