Venerdì, 19 Ottobre 2018
LO SCIOPERO

Venerdì di passione nei trasporti ma in Sicilia disagi ridotti

ROMA. Si annuncia un venerdì complesso nelle maggiori città italiane per una raffica di scioperi che riguardano trasporti e servizi pubblici, proclamato da Cobas e sindacati autonomi in tutti i settori che si incrocia con la protesta del personale delle Fs e con quella di 3 giorni della logistica.

E nonostante un intervento del ministero dell'Infrastrutture che ha ridotto a 4 ore la durata della protesta, il rischio di disagi in particolare nelle fasce orarie di punta resta. In particolare nel trasporto aereo, lo sciopero generale è stato proclamato per oggi dalle ore 10 alle ore 14. Per il trasporto ferroviario e marittimo, l'astensione è fissata dalle 9 alle 13 mentre per il trasporto pubblico locale, fermo restando la fascia oraria di garanzia, lo sciopero è previsto dalle 9 alle 13 nella maggior parte dei casi ma con articolazioni diverse in alcune città.

L'astensione nei servizi inoltre, potrebbe avere effetti anche sugli uffici pubblici e nelle scuole con un effetto sull'intera giornata. A Torino bus e tram si fermeranno dalle 15 alle 19, la metropolitana dalle 16 alle 20. Lo sciopero è stato indetto da Filt-Cigl, Fit-Cisl e Uiltrasporti. La protesta interesserà anche le autolinee extraurbane dalle 10.30 alle 14.30, le linee di servizio ferroviario metropolitano Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e Torino-Aeroporto-Ceres dalle 18 a fine servizio.

A Milano lo stop di autobus, tram e metro è previsto dalle 9 alle 13, mentre in atri settori, come la scuola, lo stop potrebbe riguardare l'intero turno. In città anche una manifestazione alle 10 da piazza Cairoli.

Anche a Bologna, Roma e Bari lo stop è previsto dalle 9 alle 13. Nessun fermo dei trasporti invece è annunciato a Napoli dove saranno regolarmente in servizio bus, funicolari e la linea 1 della metropolitana di Anm. Lo sciopero generale dei trasporti proclamato dai Cub, infatti, non interesserà gli addetti dell'Azienda napoletana mobilità.

Nell’Isola, fa sapere il sindacato Cub, una delle sigle che hanno indetto la giornata di mobilitazione, «saranno garantiti i servizi essenziali per ridurre al massimo i disagi per gli utenti». «In Sicilia non sono previste manifestazioni» dice Maurizio Bongiovanni del Cub.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X