Martedì, 21 Novembre 2017

Italia e Sud Corea, incontro cucine con chef Bowerman e Kim

Terra e Gusto
© ANSA

(ANSA) - ROMA, 25 OTT - La seconda edizione della Korea Week promossa dall'Istituto Culturale Coreano, che domani ospiterà presso la sede di Roma mostre e corsi di cucina K-food, si è aperta con un incontro tra le cucine delle chef Cristina Bowerman, presidente dell'Associazione Ambasciatori del Gusto, e Sohyi Kim, chef sudcoreana e volto televisivo dell'edizione asiatica Master Chef, attualmente attiva in un ristorante di Vienna. Entrambe sono arrivate alla cucina di qualità dopo studi e lavori nel design. La Korea Week, realizzata in collaborazione con l'Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia, è un contenitore di eventi a tutto tondo che vogliono diffondere così la conoscenza, gli usi e i costumi della Corea. Tra questi la cucina particolarmente gustosa e salutista perché perlopiù priva di grassi e basata su molti ingredienti vegetali fermentati. "Ci dividono 5mila miglia - ha osservato Sohyi Kim - ma la distanza e la diversità non sono negative perché quando c'è scambio culturale nasce qualcosa di nuovo. Da noi sono tipici le patate, il mais, le bacche e il grano saraceno che ben si sposano con eccellenze italiane come il prosciutto, la rucola, il parmigiano e il gorgonzola, che adoro". "La contaminazione culturale per me è un modo di vivere, di respirare - ha detto la chef Bowerman - perché soprattutto la combinazione degli ingredienti è crescita culturale. Un punto in comune tra le tradizioni gastronomiche italiana e sudcoreane è la capacità di rendere prodotti umili in piatti healthy, al passo con le moderne esigenze nutrizionali e di gusto". L'antica cultura culinaria coreana e le sue proprietà salutistiche stanno conquistando sempre di più l'interesse dell'Italia e di tutto il mondo, come è emerso anche nel corso di Expo 2015. Il Paese asiatico, che ospiterà le olimpiadi invernali di PyeongChang, mira a illustrare la cucina di territorio della regione sede delle olimpiadi che annovera territori montani e uno sbocco sul mare, quindi ampia varietà alimentare. 'Passion.Connected' è l'appuntamento che radunerà nella città coreana gli sportivi di tutto il mondo ai quali verrà presentata il cibo del passato, presente e futuro nonché la rinomata produzione liquoristica. "Uno degli elementi fondamentali della cultura coreana è proprio la cucina, - conclude Soomyoung Lee, direttore dell'Istituto Culturale Coreano - espressione del territorio e della tradizione. La giornata del K-Food che rientra nella Settimana della Cultura Coreana, è un'occasione importante per far conoscere i nostri piatti, in particolare quelli provenienti della regione in cui si trova Pyeongchang, città che ospiterà le Olimpiadi invernali 2018. La cucina, come lo sport, crea connessioni tra i diversi popoli e al contempo permette di far conoscere i patrimoni culturali del nostro Paese e condividere il futuro della cultura coreana".(ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X