Mercoledì, 22 Novembre 2017

Omaggio Marrakech a Yves Saint Laurent

RABAT - Nei desideri di Pierre Bergé doveva essere un luogo "contemporaneo, marocchino, attento ai dettagli". Ma soprattutto un luogo di cultura vivo, non un mausoleo. Il Museo Yves Saint Laurent di Marrakech che apre al pubblico il 19 ottobre riesce ad esaudire il sogno dell'imprenditore e compagno di vita dello stilista. Il taglio del nastro, affidato alla regina consorte Lalla Salma, il 14 ottobre. Intanto nella città ocra si rincorrono gli eventi, le proiezioni e le mostre a tema.
    Realizzato dallo 'Studio KO' di Karl Fourier e Olivier Marty, il Museo YSL di Marrakech s'ispira architettonicamente alle Kasbah, le costruzioni fortezza realizzate in paglia e fango, simili a quelle che si trovano anche in Yemen. È realizzato con materiali locali e si integra perfettamente nell'ambiente circostante. Tra zellige, boiserie e mattoni in terra secca è sostanzialmente un'ode all'architettura marocchina.
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X